Picco influenzale, boom di accessi negli ospedali

L'Asl: "Situazione complicata ma nessuna emergenza". Intanto arrivano 134 tra medici e infermieri

picco influenzale boom di accessi negli ospedali
Salerno.  

Gli ospedali di Salerno e della provincia fanno registrare un record di accessi. Nel periodo di maggiore incidenza del picco influenzale, infatti, sono tantissime le persone costrette a fare affidamento alle cure sanitarie. Numeri che stanno mettendo in difficoltà la macchina organizzativa dell’Asl, con super lavoro per il personale medico. Ai microfoni del canale 696 il direttore sanitario Maria Vittoria Montemurro ha segnalato come ci siano delle criticità da affrontare, ma tutto sommato la struttura regge (qui il servizio in onda nel tg).

Una boccata d’ossigeno arriverà anche dalle nuove assunzioni annunciate dall’Asl salernitana, con l’ingresso in servizio di 134 nuove figure professionali: 34 medici e 100 operatori socio sanitari. Il personale sarà inserito direttamente negli organici delle strutture del territorio, che potranno dunque contare su una iniezione di forze fresche in un momento particolarmente complicato.

L’obiettivo è dare continuità ad un percorso già avviasto nel corso degli ultimi mesi e che ha portato negli ospedali – e più in generale nelle aziende locali – l’ingresso di figure professionali di cui c’era disperato bisogno. Il blocco del turn-over, determinato dal commissariamento della sanità regionale, è stato infatti uno dei motivi che più hanno creato difficoltà agli ospedali di Salerno e non solo.

L’azienda sanitaria locale, però, è riuscita almeno in parte a colmare il gap che si era creato ed ha avviato le procedure concorsuali per l’assunzione di medici, chirurghi, specialisti, anestesisti e operatori socio sanitari. L’ultima campagna di assunzione, a questo proposito, riguarda proprio le 134 nuove figure che a breve prenderanno servizio.

“Le procedure per l’avviso di mobilità regionale ed extraregionale, indetto con delibera n. 827 del 01.09.2017, sono terminate con la pubblicazione della graduatoria sul sito istituzionale. I 100 operatori socio-sanitari saranno tutti assegnati ai presidi ospedalieri aziendali – si legge nella nota dell’Asl di Salerno – . Le nuove assunzioni, consentiranno di porre rimedio a rilevanti criticità di organico nelle varie strutture, e permetteranno all’Azienda di poter fornire risposte sempre più adeguate alla domanda di assistenza da parte dei cittadini, con effetti positivi anche sul clima lavorativo”, conclude la nota dell’azienda guidata dal direttore Antonio Giordano.

Redazione Salerno