No all'impianto di rifiuti: il Tar boccia la Regione

Soddisfazione dei cittadini della Valle dell'Irno riuniti nel comitato "Ambiente e Sviluppo"

no all impianto di rifiuti il tar boccia la regione
Mercato San Severino.  

Il Tar Salerno ha sospeso il decreto della Regione Campania con cui la società Fisciano Sviluppo era stata autorizzata a realizzare il nuovo impianto di recupero di rifiuti (pericolosi e non) nel sito di via Prignano, tra i Comuni di Fisciano e Mercato San Severino.

A comunicarlo il sindaco del comune della Valle dell'Irno Antonio Somma, che aggiunge: “E’ stata accolta dunque la domanda cautelare proposta dai Comuni di Mercato San Severino e Montoro, assistiti dall’avvocato Vincenzo Scarano e da alcuni privati cittadini componenti il Comitato civico ‘Ambiente e Sviluppo’, assistiti dall’avvocato Franco Massimo Lanocita. Accolta anche la richiesta del Comune circa l’esibizione di tutti gli atti progettuali fino ad oggi non consentita”. Diverse le questioni sollevate. Prima fra tutte la mancata corretta valutazione dell’impatto sul territorio dell'impianto.