Sana alimentazione: il progetto "From farm to fork"

Messo in campo dall'Asl Salerno il progetto per promuovere la sicurezza degli alimenti

sana alimentazione il progetto from farm to fork
Salerno.  

Promuovere sane abitudini alimentari, sensibilizzare i cittadini sui temi della sicurezza degli alimenti e far conoscere le azioni messe in campo dall’Asl a garanzia della salute di tutti. Sono questi gli obiettivi di “From farm to fork”, il progetto messo in campo dall’Asl Salerno che partirà il 10 agosto prossimo da Agropoli, toccando 9 comuni della costa salernitana secondo il seguente calendario: 10 agosto Agropoli, 14 agosto Santa Maria di Castellabate, 17 agosto Palinuro, 20 agosto Paestum, 27 agosto Eboli, 29 agosto Sapri, 31 agosto Pioppi, 06 settembre Cetara, 13 settembre Salerno. In tali centri, nelle date indicate, saranno presenti medici, veterinari e tecnici della prevenzione, che incontreranno la popolazione ed i tanti turisti che in estate affollano le coste, per favorire la conoscenza e la consapevolezza dei cittadini/consumatori sui temi della bio-sostenibilità, delle dieta mediterranea, della sicurezza alimentare, dei prodotti tipici e della “resilienza mediterranea”.

Accanto alla educazione alimentare ed all’adozione dei corretti stili di vita, tale progetto si propone di illustrare le misure attuate dall’Asl Salerno nel campo della “Sicurezza Alimentare”, attraverso il Dipartimento di Prevenzione, per il tramite dei suoi Servizi di Veterinaria, Igiene degli Alimenti e Nutrizione SIAN, per garantire la salute dei cittadini attraverso i controlli sugli alimenti. L’Italia vanta uno dei sistemi sanitari per il controllo della “Sicurezza alimentare” più avanzati e sicuri d’Europa, dotato di una rete di controlli e di analisi in grado di assicurare al consumatore cibi sani e buoni. “From farm to fork”: così dicono gli inglesi, riferendosi ai controlli sugli alimenti a partire dalla produzione primaria nelle fattorie, fino all’arrivo del cibo sulle tavole, sotto le nostre forchette.