Piano triennale di manutenzione delle strade regionali

Al via oggi ai lavori, l'annuncio di Michele Strianese, presidente della Provincia di Salerno

piano triennale di manutenzione delle strade regionali
Salerno.  

Iniziano oggi i lavori del "Piano Triennale dei servizi per la manutenzione delle Strade Regionali" che riguarda i territori dell’Agro Nocerino Sarnese, Costiera Amalfitana, Valle dell’Irno, Piana del Sele e Monti Picentini.

Il servizio riguarda un primo lotto per la Provincia di Salerno ed è stato aggiudicato al R.T.I. “GR-RVR”, di cui GR Costruzioni S.r.l. (mandataria), e R.V.R. Costruzioni & Consulting – Società Cooperativa (mandante), con sede del R.T.I. in Palomonte, per un importo totale di € 5.446.484 di cui € 140.788,00 per oneri della sicurezza.

“Viene avviato oggi", afferma il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, "il servizio per la manutenzione integrata della rete stradale Regionale e Provinciale che riguarda i comuni di seguito specificati: Amalfi, Angri, Atrani, Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Castel San Giorgio, Castiglione del Genovesi, Cava de’ Tirreni, Cetara, Conca dei Marini, Corbara, Fisciano. Furore, Giffoni Sei Casali, Giffoni Valle Piana, Maiori, Mercato San Severino, Nocera Inferiore, Pagani, Pellezzano, Pontecagnano Faiano, Positano, Praiano, Ravello, Roccapiemonte S., Cipriano Picentino S., Egidio del Monte Albino, S. Mango Piemonte, Salerno, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sarno, Scafati, Siano, Tramonti, Vietri sul Mare.

Le attività del Servizio saranno le seguenti: monitoraggio quotidiano, esclusi i giorni festivi, delle condizioni della strada, con segnalazione delle situazioni di criticità dell’infrastruttura, pulizia della carreggiata stradale e delle aree scoperte di pertinenza pavimentate o non, presenti a margine della strada e non affidate in concessione; manutenzione della segnaletica verticale e orizzontale esistente; manutenzione del confine di proprietà della strada; manutenzione della pavimentazione stradale, limitatamente alla chiusura temporanea d’emergenza, con conglomerato bituminoso a freddo, di buche della pavimentazione stradale.

Questo primo lotto, che riguarda quasi 450 km di strade Provinciali e Regionali, è di ausilio nelle ordinarie attività manutentive che vengono fortemente rafforzate e implementate dalla messa in campo di risorse umane e finanziarie senza precedenti.