Salerno: più paghi, più la città è sporca

Da giovedì i rifiuti restano sotto i portoni e le strade, causa vento, sono ricoperte da sporcizia

salerno piu paghi piu la citta e sporca
Salerno.  

Modena non è Salerno. Modena è una città più grande, una "bomboniera", come suggerito anche dal consigliere comunale Gianpaolo Lambiase, Modena ha la metà degli addetti ai lavori di pulizia di Salerno, non ha la Tari più alta d'Italia, eppure funziona meglio.

Durante lo scorso consiglio comunale del 30 dicembre, come reso noto dallo stesso consigliere Lambiase, sono stati approvati i nuovi “contratti di servizio” tra il Comune di Salerno e la società Salerno Pulita s.p.a. che per i prossimi cinque anni, fornirà i servizi relativi alla “Igiene Ambientale”, alla “Raccolta differenziata”, alla “Gestione di Impianti”, alla “Pulizia di uffici comunali, scuole, palestre, cimitero, teatro Verdi e bagni pubblici", per un importo di circa 27 milioni di euro l'anno.

Soldi che potrebbero essere ben spesi se Salerno fosse quel modello di città da esempio per gli altri: strade pulite, raccolta differenziata fatta come dovrebbe essere fatta e pulizia del territorio. Peccato che, Salerno, con i suoi 600 addetti ai lavori e una statistica del 19 per cento di "assenteisti" tutto è tranne che un modello da seguire. 

Sono infinite, costanti e quotidiane, le foto di denuncia dei cittadini salernitani contro l'operato di Salerno Pulita e, soprattutto, sulla sporcizia in città. Resta clamoroso il caso di via Achille Napoli, a Pastena, dove i resti dei cartoni di fuochi pirotecnici, ad oggi, sono ancora in strada. Restano in strada anche i sacchetti della spazzatura che seguono regolarmente il calendario stabilito, dallo scorso giovedì - giorno in cui si butta la carta - ad oggi.

Carta, umido e indifferenziata, almeno in questa zona, non sono state ancora raccolte. 

Ma la situazione non cambia in altre zone periferiche della città, da Torrione a Mariconda. Peggio è quello che accade tra le strade del centro, come fotografato da alcuni residenti, sono ricoperte da rifiuti di ogni genere che, grazie alle forti raffiche di vento delle utlime 24 ore, sono riusciti ad arrivare ovunque. 

La stessa Salerno Pulita, in una nota ufficiale, aveva garantito la pulizia totale di tutto il territorio, entro lo scorso sabato 4 gennaio. A due giorni di distanza, però, la situazione non sembra essere cambiata.

I cittadini continuano a rispettare i giorni per lasciare la spazzatura in strada e Salerno continua ad essere sempre un passo indietro rispetto a città "modello" come Modena.