Ripascimento litorale: via ai lavori, il Tar boccia il ricorso

Il ricorso è stato considerato improcedibile

ripascimento litorale via ai lavori il tar boccia il ricorso
Salerno.  

Ripascimento del secondo lotto di litorale, il Tar boccia il ricorso della ditta napoletana annunciando l'inizio dei lavori. Lo scorso 10 gennaio il tribunale amministrativo aveva accolto il ricorso della ditta Cem, arrivata seconda in graduatoria, in merito al bando per l'affidamento dei lavori di ripascimento del litorale salernitano. La ditta ha contestato i criteri utilizzati dal Comune di Salerno per l’attribuzione dei punteggi e dunque per l’aggiudica dell'appalto. 

Ieri, i giudici del Tar hanno considerato improcedibile il ricorso. La ditta Rainone, dunque, potrà procedere con l’avvio del cantiere da 9,7 milioni di euro, sul secondo lotto che va da torre Angellara fino al polo Nautico.