Trasferimento terminal bus, ultimatum dei sindacati al comune

Salerno, Cgil Cisl e Uil: "Il tempo dei proclami è finito, ora atti concreti"

trasferimento terminal bus ultimatum dei sindacati al comune
Salerno.  

"Il tempo dei proclami e delle promesse è finito. I giorni passano e il 2 marzo si avvicina". Comincia così la nota con la quale i rappresentanti sindacali di Cgil Cisl e Uil Arpino, Monetta e D'Amato vanno all'attacco del comune di Salerno. Oggetto del contendere, l'annunciato trasferimento del terminal bus in via Vinciprova. 

"Rilanciamo la nostra proposta all’assessore ai trasporti Mimmo De Maio, di convocare ad horas un tavolo tecnico con le organizzazioni sindacali e la società. C’è necessità di fare chiarezza", il monito della triplice.

"In grande serenità condividiamo il progetto di riorganizzazione messo in essere dalla Società e condiviso dal Comune, nell’ottica di una rimodulazione per efficientare i servizi, ma per renderlo esecutivo - chiariscono i firmatari della missiva - c’è la necessità che la nuova area adiacente al capolinea di via Vinciprova venga assegnata quanto prima e venga adibita nel rispetto della normativa vigente. La sicurezza è una necessità assoluta".