Consorzio di Bacino Salerno 2, chiesto un incontro in Regione

Il segretario provinciale della Csa-Fiadel, Angelo Rispoli: "Allarme sociale"

consorzio di bacino salerno 2 chiesto un incontro in regione
Salerno.  

Un incontro urgente per fronteggiare la vertenza dei dipendenti del Consorzio di Bacino Salerno 2. L'appello arriva dal segretario provinciale della Csa-Fiadel, Angelo Rispoli che ha indirizzato una richiesta all'assessore per il Lavoro della Regione Campania, al presidente della Provincia di Salerno, al presidente e al direttore dell'Ente di Ambito Salerno e al commissario liquidatore del Consorzio di Bacino Salerno 2. L'incontro, per il rappresentante sindacale, servirà a “valutare le prospettive concrete di ricollocazione, nonché di allarme sociale derivante dalla condizione dei dipendenti del Consorzio di Bacino Salerno 2, da otto mesi senza stipendio e posti in mobilità senza alcuna prospettiva concreta di ricollocazione”. Rispoli, inoltre, ha precisato che “vi sono state numerose riunioni, culminate in gravi episodi di tensione sociali”.