Opere pubbliche, iniziative e Covid: parla il sindaco Lanzara

Il punto della situazione nel comune di Castel San Giorgio|VIDEO

Castel San Giorgio.  

Opere pubbliche, Covid, iniziative e tanto altro ancora: riflettori accesi sul comune di Castel San Giorgio. A raccontare ciò che sta avvenendo in città e a fare il punto della situazione è il sindaco Paola Lanzara.

A pochi giorni della prima giornata nazionale in ricordo delle vittime del Coronavirus si celebra anche la 26esima giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. "A ricordare e riveder le stelle" è lo slogan scelto per questo giorno. L'emergenza sanitaria non ferma il ricordo e, pur nel rigoroso rispetto delle norme vigenti, l'amministrazione comunale, insieme agli attivisti del presidio Libera Castel San Giorgio "Marcello Torre", ha preso parte ad una piccola manifestazione. All'interno di Villa Calvanese, ("In un ampio salone, tutti ben distanziati" Sottolinea il primo cittadino), sono stati letti i nomi delle 1031 vittime innocenti delle mafie. Presenti rappresentanti di istituzioni e forze dell'ordine, parroci, amici delle associazioni del territorio.

Nel corso dell'intervista, largo spazio anche alla situazione Covid nel comune che, come dichiara il sindaco:"Rispecchia, sfortunatamente, il quadro della Campania. Non c'è da allarmarsi ma non dobbiamo nemmeno abbassare la guardia, anzi." Nel corso delle ultime settimane, infatti, anche nel comune si sono registrati diversi casi. "Non è un fenomeno che ci fa stare tranquilli e per questo dobbiamo potenziare al massimo le vaccinazioni. Ho rivolto al personale scolastico il mio appello a vaccinarsi. Prima della "questione AstraZeneca" la risposta era stata ottima, ora si stanno registrando alcune defezioni." Spiega il primo cittadino che, intanto, ha richiesto all'Asl di far vaccinare il personale del comune e la compagine politica.

Al fine di controllare e reprimere la diffusione del contagio, i sindaci dell'Agro Nocerino Sarnese, zona "calda" di questa nuova ondata di positività nella provincia di Salerno, hanno richiesto maggiori controlli in strada. "Noi stiamo combattendo una guerra - dichiara Lanzara - e le uniche armi che abbiamo a disposizione sono i vaccini e l'isolamento sociale, una misura necessaria per poter poi riprendere una vita normale." Tra le iniziative messe in campo per esprimere vicinanza e lanciare un messaggio c'è quella dell'8 marzo: in occasione della festa dei diritti della donna, l'amministrazione comunale ha deciso di donare una rosa a tutte le donne colpite da questo nemico invisibile.

E mentre si combatte il dramma del Covid, il comune di Castel San Giorgio, così come altri territori dell'Agro, deve fare i conti anche con la problematica del dissesto idrogeologico. Dopo l'ultima ondata di maltempo e forti piogge che hanno interessato la provincia ad inizio mese, nuovi allagamenti e disagi sono stati registrati in città. I primi cittadini della zona hanno richiesto al presidente della Campania De Luca un "incontro urgente" al fine di discutere e mettere a punto soluzioni per il rischio: "Un problema atavico e annoso, non determinato dalla conformazione morfologica del nostro territorio ma dall'incuria e dal cattivo uso che tutti noi, nessuno escluso, del territorio abbiamo fatto. La natura si ribella quando viene violata. Non possiamo e non dobbiamo andare avanti così, bisogna mettere in campo tutte le possibili azioni per prevenire alcuni disagi. Prima di tutto bisogna cessare le condotte che provocano il dissesto e poi porre rimedio, quanto prima, ai danni."

Focus anche sui tanti progetti ed iniziative messe in campo. "Spero che la mia amministrazione sia ricordata come quella che ha messo in sicurezza tutti gli edifici pubblici, o comunque buona parte di essa, in particolare modo le scuole". Tanti infatti sono gli interventi che stanno interessando gli istituti e non solo. Tra questi, anche i lavori per la nuova caserma dei carabinieri "Che diventerà un fiore all'occhiello."

Tanto lavoro per altrettanti risultati che il sindaco non manca di ricordare per sottolineare quanto è stato fatto: dalla viabilità al sociale, dal wifi, alla "pizza sospesa", un impegno continuo per un'amministrazione che "si impegna molto in tutti i settori".