La corsa in moto e poi lo schianto: così è morto Mauro

Il buio e la velocità hanno tradito il centauro. Ferito gravemente l'amico che era con lui

la corsa in moto e poi lo schianto cosi e morto mauro

Lo schianto sulla Litoranea in località Campolongo

Era orgoglioso del suo nuovo acquisto, una moto Kawasaki Z750, l'aveva mostrata sul suo profilo Facebook agli amici. Un video pubblicato recentemente lo ritrae felice in sella al potente mezzo. Lo stesso che ieri sera gli è stato fatale. E' morto schiantandosi ad Eboli, lungo la Litoranea, in località Campolongo, il 49enne Mauro Manzo. Il buio, la forte velocità, forse queste le cause del dramma

L'uomo, originario di Cercola ma residente a Pollena Trocchia, è deceduto quasi sul colpo. Con lui c'era un amico 33enne, di Sant'Anastasia, che ha riportato diverse lesioni cerebrali e la frattura della gamba destra. Gravi le sue condizioni. Il giovane è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Eboli in terapia intensiva. I due viaggiavano in direzione nord, da Eboli verso Battipaglia.

Terribile l'impatto contro la rotatoria di Campolongo, intorno alle 19.30. I corpi sono stati sbalzati a una decina di metri di distanza. Le gravi lesioni al capo e agli organi interni sono state fatali a Manzo. Per lui non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono corsi immediatamente i soccorsi dell' Humanitas e i carabinieri di Eboli. I sanitari hanno cercato invano di rianimarlo per diversi minuti.

Il medico legale ha effettuato l'esame esterno, la salma è stata poi trasferita all'obitorio dell'ospedale di Eboli. Dolore e rabbia per una morte che forse poteva essere evitata.

Sul caso la procura di Salerno ha aperto un fascicolo. Si dovrà ora capire se vi siano responsabilità penali per la mancanza di illuminazione nella zona. Più volte quel tratto stradale è stato interessato da diversi incidenti, anche molto gravi, ma le luci non sono mai state ripristinate, rendendo quel percorso ancora più pericoloso.  

S.B.