Slot machine illegali: sequestrate dalla guardia di finanza

Multato il titolare per oltre 40mila euro

slot machine illegali sequestrate dalla guardia di finanza

Sequestrati i due apparecchi che si trovavano in un esercizio pubblico di Montecorvino Rovella

Montecorvino Rovella.  

Scoperte due slot machine illegali. I finanzieri del Gruppo di Salerno, coadiuvati dal personale della locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno individuato i due apparecchi non collegati alla rete statale di raccolta del gioco, in modo da eludere in controlli: una pratica spesso utilizzata. Le macchine erano installate in un esercizio pubblico, un bar, a Montecorvino Rovella. I due congegni sono stati dunque sequestrati dalle fiamme gialle, insieme al denaro, frutto delle giocate, rinvenuto nelle slot: poco più di 575 euro.

Il titolare dell'attività è stato multato. Sono state comminate le sanzioni amministrative che hanno raggiunto un totale di oltre 40mila euro. Un duro colpo da parte dei finanzieri ai furbetti del gioco d'azzardo. Continuano dunque i controlli delle fiamme gialle sul territorio proprio per frenare il fenomeno della ludopatia e del gioco d'azzardo o illegale che sempre più spesso ha come vittime ragazzi giovanissimi che finiscono per diventarne dipendenti. Proprio ieri in seguito ad un controllo è stato trovato un minorenne all'interno di un centro scommesse ad Agropoli. A beccarlo sempre i finanzieri del comando provinciale di Salerno. Il titolare responsabile dell'attività è stato multato dalle fiamme gialle che hanno sorpreso il giovanissimo proprio mentre effettuava una scommessa.

Le sanzioni nei confronti dei gestori possono arrivare, in questo caso, fino a 20mila euro, dal momento che il cosiddetto “Decreto Balduzzi” prevede la punibilità anche della sola presenza del minore all’interno dell’area scommesse. I giovanissimi infatti non potrebbero avere proprio l'accesso alle sale scommesse, per legge va dunque controllata l'età anagrafica di chi si accinge a effettuare qualsiasi tipo di giocata e di chi entra in questi esercizi.   

S.B.