Accoltellano e uccidono una prostituta: condannati due giovani

Dovranno scontare 14 e 16 anni. Pretendevano un rapporto sessuale gratis

accoltellano e uccidono una prostituta condannati due giovani

Ad incastrarli una serie di intercettazioni, poi la confessione del delitto

Sono stati condannati entrambi i due giovani di Pagani, Gennaro Avitabile e Luigi Femiano, per l’omicidio volontario di Gorizia Coppola, la donna di 44 anni di Nocera Inferiore che si prostituiva per vivere. A deciderlo il gup Paolo Valiante: 14 anni di carcere per il 24enne Avitabile, che assistette solo al delitto, mentre per il 19enne Femiano, esecutore materiale, la pena è stata di 16 anni. I due sono stati giudicati con rito abbreviato. Per Avitabile è stato riconosciuto il "concorso anomalo", ovvero la circostanza di non poter prevedere l’omicidio.

Il pubblico ministero aveva chiesto per Femiano 30 anni di reclusione. Il fatto risale alla notte tra il 2 e il 3 maggio dello scorso anno, in via Mangioni, a Pagani. I due ragazzi, conosciuti dalle prostitute della zona, proposero alla donna un rapporto sessuale senza volerle però dare denaro. Al rifiuto di lei, si allontanarono con l'auto per poi tornare nuovamente a infastidirla. Gorizia rifiutò ancora di concedersi a loro gratis, facendo anche qualche battuta, da lì partì la coltellata fatale al basso ventre e poi la fuga dei due.

La 44enne morì dissanguata, a nulla servirono i soccorsi. Il coltello utilizzato per l'omicidio fu ritrovato in un giardino nei pressi del convento di Sant’Anna, a Pagani. Le indagini in un primo momento si concentrarono nell'ambiente frequentato da Gorizia Coppola. Poi la svolta decisiva.

La Procura di Nocera Inferiore, grazie ad una serie di intercettazioni proprio tra trans e prostitute del posto, che vennero sentite mentre parlavano dei due ragazzi e del loro comportamento violento, risalì alla loro identità. Pare fossero già conosciuti nell'ambiente per la loro aggressività. Dopo aver sottoposto entrambi a fermo, vennero interrogati fino ad arrivare poi alla confessione dell'omicidio.  

S.B.