Clan e camorra, Riesame: "In carcere l'ex vicesindaco di Cava"

Polichetti è accusato di scambio elettorale politico mafioso

clan e camorra riesame in carcere l ex vicesindaco di cava
Cava de' Tirreni.  

Il tribunale del riesame ha accolto il ricorso della procura di Salerno sulla richiesta di arresto formulata nei confronti dell'ex vice sindaco ed ex assessore di Cava de' Tirreni Enrico Polichetti. E' stata disposta la custodia cautelare in carcere per Polichetti. L' accusa nei suoi confronti è di scambio elettorale politico mafioso.

La misura restrittiva nei confronti di Polichetti sarà efficace solo nel momento in cui il provvedimento diventerà definitivo, in seguito alla conferma da parte della Corte di Cassazione. Il provvedimento è stato impugnato dall'avvocato difensore dell'ex vicesindaco.

Per il pm titolare dell'inchiesta sulle presunte infiltrazioni mafiose nel tessuto politico economico di Cava, Polichetti si sarebbe rivolto agli Zullo, clan egemone sul territorio, per ottenere voti. A fare il nome del politico metelliano sarebbe stato il collaboratore di giustizia Giovanni Sorrentino.