Salerno, morto sulla spiaggia: la verità in una lettera

Nella missiva descritti atti persecutori, violenze verbali e fisiche dei vicini, 3 indagati

salerno morto sulla spiaggia la verita in una lettera
Salerno.  

Il corpo senza vita di Marco F. è stato ritrovato sulla spiaggia libera di Mercatello la mattina di venerdì 21 agosto. Risultano oggi iscritti nel registro degli indagati i tre vicini dell’uomo. Nei loro confronti, la vittima aveva sporto una denuncia per stalking. Secondo una prima ricostruzione, il 43enne potrebbe essersi suicidato. Restano da chiarire le motivazione che avrebbero portano al gesto estremo, per la magistratura Marco F. potrebbe essersi tolto la vita anche a causa di alcuni atti persecutori subiti, come sembrerebbe confermare anche una lettera, ritrovata dagli agenti di polizia nell’auto dell’uomo, in cui sarebbero state descritte le tensioni con i vicini. Il pasticcere di Giffoni sarebbe stato oggetto di insulti, minacce e violenze fisiche e verbali. Proprio il biglietto ritrovato avrebbe acceso i riflettori sulla situazione. Al vaglio degli inquirenti i telefoni cellulari dei vicini indagati. Si attendono gli esiti dell’autopsia che potrebbero fornire delle risposte.