In fiamme l'auto di un ex consigliere: si indaga

La solidarietà di Iannone: “Si tratta di un atto gravissimo”

in fiamme l auto di un ex consigliere si indaga
Castel San Giorgio.  

Nella notte tra sabato e domenica è stata avvolta dalle fiamme l'auto di Aniello Gioiella, dirigente provinciale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale di Salerno, ex consigliere comunale di Castel San Giorgio. La vettura si trovava all'interno del parco dove Gioella vive con la famiglia, a Nocera Superiore. L'ex consigliere ha cercato di spegnere l'incendio, prima dell'arrivo dei vigili del fuoco. Sul posto anche i carabinieri che stanno indagando sulle origini del rogo, non escludendo alcuna pista.

Gioiella ha ricevuto la solidarietà del presidente regionale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Antonio Iannone: “Un atto gravissimo che ci preoccupa. Da tempo i dirigenti del nostro partito sono oggetto di attenzioni che sfociano in minacce e violenze private. Solo qualche mese fa a Michele Salvati, nostro candidato a sindaco di Castel San Giorgio, fu data alle fiamme, con analoghe modalità, la propria automobile e ancora prima fu Antonio Buonaiuto, nostro Consigliere Comunale di Siano, ad essere oggetto di minacce”. Solidarietà anche da Edmondo Cirielli, parlamentare di Fratelli d'Italia e dai portavoce provinciali del partito di Giorgia Meloni, Ugo Tozzi, Nanni Marsicano e Imma Vietri che hanno detto: “Ci auguriamo che si faccia piena luce sull'episodio”.

Redazione Salerno