Per le spiagge di Agropoli arriva il premio "bandiera verde"

Riconoscimento dei pediatri per i litorali a misura di bambino al litorale di Trentova e S. Marco

per le spiagge di agropoli arriva il premio bandiera verde
Agropoli.  

Le spiagge di Trentova e del lungomare San Marco, ad Agropoli si confermano anche nel 2019 a misura di bambino. L’importante riconoscimento della “Bandiera Verde” viene assegnato dal 2008: in dodici anni, con il contributo di 2.550 pediatri italiani ed europei, sono state selezionate le 142 spiagge in Italia e in Spagna più adatte ai bambini. Le regole per l’assegnazione del riconoscimento sono: acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze gelaterie, locali per l'aperitivo e ristoranti per i grandi. Il 28 giugno, presso il Comune di Praia a Mare, in provincia di Cosenza, si terrà la cerimonia di consegna ai sindaci dei Comuni, della "Bandiera verde" 2019. 

"Ancora una volta  - afferma il sindaco Adamo Coppola - siamo stati destinatari del riconoscimento della Bandiera Verde. Prestiamo la massima attenzione e cura alle nostre spiagge e al nostro mare, che vengono ogni anno sempre più apprezzate, in particolar modo dalle famiglie. In particolare per i nostri figli, il mare vuol dire divertimento e gioco e avere un luogo pulito e sicuro, con fondali bassi e acqua limpida penso per noi genitori vuol dire avere tutto quanto serve per vivere una bella vacanza. Certamente, c’è sempre da migliorare, e noi il nostro impegno ce lo mettiamo tutto".

"Possiamo vantarci - le parole dell’assessore al porto e demanio, Eugenio Benevento - di avere tra le nostre, spiagge a misura di bambino. Certamente una virtù in più che si aggiunge alla trasparenza del nostro mare e alla salubrità del nostro arenile. Un riconoscimento che premia il lavoro finora svolto e per il quale prestiamo il massimo impegno per mantenerlo e confermarlo di anno in anno. Stiamo cercando - conclude l'esponente dell'esecutivo cilentano - anche di porre rimedio al problema della posidonia spiaggiata, vagliando tutte le possibili strade percorribili".

Redazione Salerno