Bruciano plastica nei campi, il sindaco: partiti i controlli

“Li multeremo e denunceremo”

bruciano plastica nei campi il sindaco partiti i controlli
Agropoli.  

Plastica bruciata nei terreni privati, implementati i controlli sul territorio. Pugno duro contro gli incivili da parte del comune di Agropoli che in una nota ha denunciato quanto starebbe accadendo. “Da alcuni giorni ci pervengono segnalazioni di soggetti che brucerebbero rifiuti, in particolare plastica, su terreni privati, il cui fastidioso odore e gli effetti negativi si disperdono nell’ambiente circostante. Si ricorda che bruciare determinate tipologie di rifiuti, in particolar modo la plastica, produce inquinanti altamente tossici come le diossine e gli idrocarburi policiclici aromatici.

Le diossine sono molto dannose per la salute umana, soprattutto per i bambini che sono esposti alle diossine, anche a concentrazioni basse”. “Ho allertato – precisa il sindaco Adamo Coppola – il Comando di Polizia municipale e i Carabinieri Forestali affinché implementino i controlli sul territorio, specie nelle aree periferiche, per porre fine ad un malcostume che risulta molto dannoso per la salute. Coloro che saranno colti in flagrante saranno sanzionati, oltre che denunciati all’Autorità giudiziaria”.