"Dovete morire tu e Salvini": minacce al candidato sindaco

Scritte contro Siniscalco e Salvini. Veleni sul voto amministrativo. La replica: "Vigliacchi"

dovete morire tu e salvini minacce al candidato sindaco
Baronissi.  

La notte scorsa sono comparse delle scritte all'esterno del locale di Tony Siniscalco, esponente della Lega e candidato sindaco di Baronissi alle prossime elezioni. "Fascista e leghista, morite tu e Salvini", la frase impressa con lo spray rosso nei pressi dell'attività commerciale.

Minacce che finiscono nel pieno della campagna elettorale per la tornata amministrativa nella cittadina della Valle dell'Irno e che fanno aumentare la tensione in vista del voto. 

Non si è fatto attendere il commento del diretto interessato: "Qualche idiota del “secolo scorso” si è divertito scrivendo sul muro del mio locale. Se per le vostre frustrazioni dovete prenderla con me e Salvini state messi male - il commento affidato ai social - . Vigliacchi, penosi e sfigati. Spero che le nostre forze dell’ordine vi becchino. Bisogna iniziare a ragionare seriamente anche a Baronissi sul tema sicurezza".

Insomma, in una città chiamata al rinnovo del parlamentino dopo la sfiducia al sindaco Gianfranco Valiante, si alza il livello dello scontro. Fino ad arrivare a vere e proprie minacce di morte nei confronti dell'aspirante fascia tricolore Tony Siniscalco.