Conte a Vallo: "Lo sviluppo del sud nella finanziaria"

Dopo Moro, è il secondo premier a visitare il Cilento

conte a vallo lo sviluppo del sud nella finanziaria
Vallo della Lucania.  

Un abbraccio con i cittadini, una visita al reparto di pediatria dell’ospedale "San Luca" di Vallo della Lucania, un incontro con cento sindaci e con i lavoratori della Treofan di Battipaglia. E’ stato questo, e molto altro, il pomeriggio del Premier Giuseppe Conte, ospite al Teatro De Berardinis di Vallo. Un pomeriggio nel cuore della Campania per continuare a parlare della questione Meridionale.

Dopo i saluti istituzionali del Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino e del Presidente della Banca del Cilento di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania, Pasquale Lucibello, il Presidente della Fondazione Grande Lucania Onlus e Senatore della Repubblica, Francesco Castiello, presenterà il “Manifesto del Mezzogiorno – 10 proposte per lo sviluppo delle aree interne e per il contrasto dello spopolamento”. Il convegno costituisce il coerente sviluppo del primo convegno sulla questione meridionale organizzato, con pieno successo, dalla Fondazione Grande Lucania il 26 maggio 2018.

Dieci proposte per lo sviluppo e la crescita del Sud. Cento i sindaci della provincia di Salerno che sono giunti a Vallo per parlare e proporre idee e progetti al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte. Un convegno per parlare del Mezzogiorno e creare un Fondo di Sviluppo nel quale far confluire le risorse. E’ stato definito come una sorta di “Piano Marshall” per la crescita economica del Mezzogiorno.

All'arrivo il premier è stato accolto dai presenti con grande entusiasmo. Un primo approccio al convegno, Conte l’ha ricevuto sulla Statale 18 dove, nella notte, i lavoratori della Treofan di Battipaglia, che ha incontrato nel pomeriggio, hanno lasciato due striscioni con scritto: “Fermati a Battipaglia, Presidente ti aspettiamo in Treofan”.

Intorno alle 17 il premier è arrivato al Teatro De Berardinis dove ad attenderlo c’erano circa cento sindaci di tutto il territorio. Prima di iniziare il convegno è stato fatto un minuto di silenzio e di ricordo per Angelo Vassallo. Il sindaco di Vallo della Lucania, Antonio Aloia ha commentato così: "grande attenzione del governo nei confronti della nostra terra, ne siamo felici”. Il presidente della Bcc, Pasquale Lucibello ha esposto le difficoltà del territorio, così come hanno fatto gli altri sindaci. 

"Le dotazioni finanziarie sono cospicue e le dobbiamo sbloccare. Dobbiamo accelerare gli investimenti. Abbiamo già introdotto delle misure specifiche per il Sud in Finanziaria, adesso la manovra economica. Però, con il ministro Provenzano in particolare e con tutto il Governo stiamo lavorando per elaborare un piano strutturale. Confido che ce la faremo a fine anno. Se non a fine anno, vedrete che già a gennaio siamo pronti”. Queste le parole di Conte a margine del convegno e rispetto a quello che gli è stato posto dai sindaci, dai territori e dagli enti presenti. Dopo Moro, il premier è stato il secondo a visitare il Cilento.