Amianto a Cava, proposta per lo smaltimento

Gli attivisti 5 Stelle scrivono al sindaco Servalli

amianto a cava proposta per lo smaltimento
Cava de' Tirreni.  

Smaltimento dell’amianto a Cava de’ Tirreni: i componenti del gruppo Cava5stelle Libro Bianco lanciano un appello all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Servalli.

Gli attivisti pentastellati, dopo aver fatto una dettagliata analisi della situazione ambientale in cui versa il territorio metelliano, hanno proposto di avviare una vera e propria task force per rimuovere l’amianto dalle abitazioni.  

«L’amministrazione - spiegano gli attivisti - si attivi, soprattutto in fase di prevenzione, attraverso un attento monitoraggio del territorio finalizzato all’eliminazione delle fonti inquinanti e ad impedire che rifiuti, in particolare quelli speciali, vengano quotidianamente sversati impropriamente e scelleratamente sul territorio metelliano inquinando suolo, aria ed acqua».

Ma i componenti del gruppo Cava5stelle Libro Bianco hanno già pronta una proposta per provare a debellare il problema.

«Sensibilizziamo tutti a rimuovere l’amianto dalle nostre case - concludono -. Indichiamo le corrette modalità per rimuovere in sicurezza, con le adeguate protezioni (kit messi a disposizione del comune), i manufatti in fibre di amianto. Consentiamo di conferire gratuitamente il materiale (in modiche quantità) e farlo gestire all’area ecologica, dove verrà predisposto un cassone per la raccolta. Infine l’amministrazione si farà carico dello smaltimento, come previsto dalla legge». 

 

Redazione