L'Ussi Salerno: «Provvedimenti per le offese del giornalista»

La condanna del delegato Antonio Abate: «Ignobili frasi sessiste»

l ussi salerno provvedimenti per le offese del giornalista
Agropoli.  

L’Ussi Salerno condanna le parole del giornalista Sergio Vessicchio e, attraverso il delegato salernitano Antonio Abate, chiede provvedimenti. «L'Ussi Salerno condanna in maniera ferma e decisa il comportamento del collega Sergio Vessicchio che ha avuto un atteggiamento gravissimo ed inaccettabile per un giornalista, con frasi fortemente offensive e sessiste nei confronti di un donna nell’esercizio della sua funzione di guardalinee durante la partita di calcio Agropoli-Sant’Agnello di sabato scorso. Offese gravi ed inaccettabili che ledono la dignità della persona colpita con ignobili frasi sessiste e che sono lontanissime dai comportamenti dettati dalla deontologia professionale del giornalista ma che dovrebbero essere lontanissime anche dai comportamenti di ogni persona che si definisce civile. Si tratta purtroppo dell’ennesimo episodio di un modo di fare giornalismo che negli ultimi anni privilegia forme di linguaggio volgari. L’Ussi Salerno, nel ribadire la ferma condanna per l’accaduto e la piena solidarietà alla vittima di questo inqualificabile atto, chiede all’Ordine dei Giornalisti di prendere tutti i provvedimenti necessari per dare un segnale netto d’intolleranza a comportamenti lesivi della dignità delle persone ma anche a tutela dell’immagine della professione del giornalista».