Scafati, c'è Treviglio. La carica di Perdichizzi e Ammannato

Il coach e il centro della Givova hanno presentato il match in programma stasera al PalaMangano

scafati c e treviglio la carica di perdichizzi e ammannato
Scafati.  

Archiviato il derby campano, il campionato di Serie A2 riprende con il primo turno infrasettimanale, che coincide con il quinto turno di andata. Ancora un impegno casalingo attende la Givova Scafati, che stasera, alle ore 20:45, ospiterà la BCC Treviglio, che in campionato ha una gara in meno, non essendo scesa in campo domenica scorsa contro la MRinnovabili Agrigento (gara rinviata al 05 dicembre 2019, a causa di uno sciopero generale che ha portato alla cancellazione anche di numerosi voli da tutti gli aeroporti italiani, oltre alla situazione di maltempo che ha flagellato il sud e in particolare la Sicilia).

Senza il duro carico di lavoro a cui è stata invece oberata la compagine dell’Agro pochi giorni prima, la formazione bergamasca si presenterà nella struttura di viale Della Gloria con all’attivo due vittorie nei tre turni di campionato fin qui disputati e con un organico che non ha nulla da invidiare alle altre avversarie del girone ovest.

Infatti, l’allenatore Vertemati, fresco di nomina a commissario tecnico della nazionale italiana Under 20 e giunto ormai alla sua nona stagione di fila sulla panchina della Blu Basket, può disporre di atleti del calibro dello statunitense Pacher (ala grande da 17 punti di media), di Palumbo (guardia da 12 punti di media), di Reati (ala piccola da 12 punti di media), di Caroti (playmaker da 10 punti e 4,3 assist di media), del bulgaro Ivanov, del centro Borra (9,3 rimbalzi di media) e dei giovani D’Almeida (ala piccola) e Taddeo (guardia).

Sta invece recuperando le energie e preparando al meglio la sfida la truppa scafatese, agli ordini di coach Perdichizzi, del suo assistente Luise e del preparatore fisico Megaro, che stanno lavorando in simbiosi per consentire alla squadra di arrivare alla palla a due nelle migliori condizioni fisiche, tecniche e psicologiche possibili, sicuri che ad aiutarli in questa importante sfida ci sarà il consueto supporto del popolo del PalaMangano.

Dichiarazioni di coach Giovanni Perdichizzi: «Affrontiamo Treviglio, una squadra costruita per fare bene, che ha mantenuto negli anni non solo l’allenatore, ma anche un nucleo di atleti che sono cresciuti proprio con quella maglia. Fanno una pallacanestro dinamica, fatta sia di transizioni, ma anche di gioco ben organizzato a metà campo, sfruttando al meglio le uscite dei propri tiratori, come Reati, Ivanov e Caroti. Ha due lunghi di grande sostanza, come Pacher e Borra, e poi dalla panchina ha fisicità e spessore da D’Almeida e Palumbo. E’ una squadra che deve essere affrontata con la giusta concentrazione, perché dobbiamo riscattare la sconfitta subita contro Napoli per alcuni errori nel finale, che ci sono costati caro, sebbene fossimo in precedenza riusciti a risalire dal – 12: ho chiesto alla squadra proprio di ripartire dalla determinazione messa in campo in quel frangente, limitando al minimo gli errori tecnici che hanno determinato la nostra sconfitta domenica scorsa».

Dichiarazioni del centro Marco Ammannato: «Brucia ancora la sconfitta subita contro Napoli per alcuni nostri errori. Per fortuna scendiamo subito in campo già mercoledì, per una sfida delicata, contro un avversario duro, aggressivo, che dispone di un gruppo di italiani ben consolidato, che gioca insieme da molto tempo. Dobbiamo disputare una gara intensa, senza cali di tensione, soprattutto perché giochiamo tra le mura amiche, dove non possiamo più sbagliare. Abbiamo bisogno dei due punti, per il morale e per la classifica, sicuri di godere del sostegno dei nostri tifosi, nonostante il momento storico non sia dei migliori e l’avvio stagionale sia stato un po’ sotto le aspettative, ma conosciamo le nostre potenzialità e sappiamo che, con l’aiuto del nostro sesto uomo, possiamo toglierci un mucchio di soddisfazioni».

Arbitreranno l’incontro i signori Nicola Beneduce di Caserta, Marco Catani di Pescara e Christian Mottola di Taranto.

Fonte e foto: scafatibasket.com