A2: domani comincia la corsa della Campolongo Hospital RN

Si parte dalla Piscina “Scuderi” di Catania

a2 domani comincia la corsa della campolongo hospital rn
Salerno.  

Pronti! Via! È la vigilia di una nuova importante stagione di Serie A2 per la Rari Nantes Salerno. La società giallorossa è la decana della categoria dall’alto della sua ventiquattresima partecipazione consecutiva alla seconda serie della pallanuoto italiana. Una stagione che comincia con l’intenzione di migliorare il fantastico risultato della scorsa stagione nella quale i leoni salernitani hanno chiuso il campionato al terzo posto e ad un passo dalla finalissima per la promozione.

La corsa ai playoff ricomincia dalla Piscina “Scuderi” di Catania, contro una delle dirette concorrenti per un posto tra le regine del campionato, il Nuoto Catania. La formazione etnea del confermato coach Dato in estate ha puntellato un roster già molto competitivo con gli arrivi dell’esperto portiere Graziano, del forte centroboa serbo Stojcic dagli ungheresi del Pecs e di Privitera dalla RN Sori. La Campolongo Hospital RN Salerno dal canto suo affronterà la trasferta siciliana con alcune defezioni. Allo squalificato Luca Pasca nelle ultime ore si è aggiunta l’assenza del mancino Pierpaolo D’Angelo alle prese con delle noie al gomito.

Questo il pensiero di coach Citro a poche ore dall’esordio: ”Dopo tanto lavoro e tanta attesa finalmente si comincia esordiamo in una gara difficile contro una formazione che secondo me senza fare tanti proclami ha operato benissimo in estate puntellando la già competitiva rosa dello scorso anno con giocatori di primissimo livello per la categoria. Per quanto ci riguarda dispiace non avere a disposizione due giocatori importanti per noi come Pasca e D'angelo ma abbiamo una rosa competitiva che dovrà sopperire con una grande prova corale alle assenze. Abbiamo lavorato tanto cercando di non lasciare nulla Al caso e per dare il massimo in questo avvincente campionato". Arbitri dell'incontro i signori Federico Braghini di Roma e Raffaele Colombo di Como. 

Redazione Sport