I precedenti: dalle magie di Di Vaio all'invasione di campo

Nel 2014 eurogol di Perpetuini, per il Perugia un solo successo all'Arechi con Ravanelli

i precedenti dalle magie di di vaio all invasione di campo
Salerno.  

Sono diciannove i precedenti totali giocati a Salerno tra Salernitana e Perugia, gare sempre molto appassionanti e che hanno richiamato sugli spalti un gran numero di spettatori, un tempo gemellati. Il bilancio complessivo, considerando anche le gare di Coppa Italia, è il seguente: nove successi per i granata, nove pareggi e un solo blitz esterno, per un totale di 21 gol fatti e 11 subiti. Nell'elenco non compare un'amichevole precampionato giocata all'Arechi nell'agosto del 2002: i padroni di casa, spinti da tremila tifosi tutti assiepati in curva Sud, vinsero per 2-1 contro un avversario di categoria superiore grazie alla doppietta di Vignaroli, successo illusorio dal momento che quella squadra retrocesse in serie C battendo ogni sorta di record negativo. Il Perugia ha vinto a Salerno solo nel campionato 2004-05: gli umbri si imposero, infatti, con punteggio all’inglese per effetto delle marcature realizzate da Ravanelli e Ferreira Pinto, sbagliando tra l'altro anche un calcio di rigore. Nella circostanza pesante contestazione nei confronti del tecnico Ammazzalorso ed esonero immediato da parte di Aliberti che, pur provando a richiamare in sella Delio Rossi (che invece firmò per l'Atalanta in A poche settimane dopo) lasciò in panchina a Catanzaro il vice Marino scegliendo successivamente Gregucci  dopo aver incontrato Papadopulo.

Indimenticabile anche il doppio 2-0 di fine anni 90: in entrambi i casi doppietta per Marco Di Vaio e coreografie da brividi della curva Sud, in A curiosa la presenza di decine e decine di giapponesi al seguito di Nakata. Nel 1993-94, invece, la rottura del gemellaggio, "colpa" di un gol segnato dal Perugia mentre la Salernitana stava protestando con l'arbitro De Santis di Tivoli. L'invasione di campo costò la squalifica del campo e qualche scaramuccia con la torcida ospite, poi sfociata nella fine della storica amicizia. Gli ultimi confronti disputati all’Arechi sono terminati  spesso in parità: 2-2 nel 2007-08 (Turienzo e Cardinale a segno per i campani, un punto che salvò la panchina di Brini evitando il ritorno di Agostinelli), stesso punteggio nel 2013-14 (gol pregevoli ad opera di Mendicino e Perpetuini, quest’ultimo a bersaglio con un tirol da oltre trenta metri, nel finale Ros negò un rigore netto alla Salernitana per fallo di mano di Comotto), 1-1 due anni fa (gol di Franco, capace di bissare la rete realizzata all’Arechi contro la Ternana, altra compagine umbra del torneo e clamoroso errore sotto porta di Coda al 90'). L'anno scorso vittoria granata contro un Perugia senza 9 titolari: a bersaglio Donnarumma e Coda, nel finale prodezza di Dezi favorita da un errore di Terracciano.

1940/1941 Salernitana – Perugia 1 – 0 (De Sio)
1946/1947 Salernitana – Perugia 1 – 1 (Morisco)
1988/1989 Salernitana – Perugia 1 – 0 (Incarbona)
1989/1990 Salernitana – Perugia 1 – 0 (Ferrara)
1991/1992 Salernitana – Perugia 0 – 0
1992/1993 Salernitana – Perugia 0 – 0
1993/1994 Salernitana – Perugia 0 – 0
1993/1994 Coppa Italia C Salernitana – Perugia 2 – 2 (Breda, Pisano)
1994/1995 Salernitana – Perugia 1 – 0 (Ricchetti)
1995/1996 Salernitana – Perugia 1 – 1 (Ferrante)
1997/1998 Salernitana – Perugia 2 – 0 (2 Di Vaio)
1998/1999 Salernitana – Perugia 2 – 0 (2 Di Vaio)
2000/2001 Coppa Italia Salernitana – Perugia 1 – 0 (Chianese)
2004/2005 Salernitana – Perugia 0 – 2 (Ravanelli, Ferreira Pinto)
2006/2007 Salernitana – Perugia 1 – 0 (Ferraro)
2007/2008 Salernitana – Perugia 2 – 2 (Turienzo, Cardinale)
2013/2014 Salernitana – Perugia 2-2 (Mendicino, Perpetuini)
2015/2016 Salernitana – Perugia 1-1 (Franco)

2016/2017 Salernitana - Perugia 2-1 (Donnarumma, Coda, Dezi)

Gaetano Ferraiuolo