Salernitana-Benevento 0-1, le pagelle dei granata

Pasticcio di Micai, Perticone in affanno. Buon esordio per Lopez e Calaiò

salernitana benevento 0 1 le pagelle dei granata
Salerno.  

Micai 4.5: mette una mano provvidenziale prima sulla conclusione di Buonaiuto e poi sul bolide dalla distanza di Letizia. Nella ripresa commette un errore clamoroso, l’ennesimo della stagione, che regala il vantaggio alle Streghe. Tiene a galla i granata, respingendo il tiro ravvicinato di Coda.

Perticone 5: buca clamorosamente un intervento difensivo che, per fortuna, il Benevento non sfrutta a dovere. Esce per un problema fisico.

dall’11 st: Rosina 5.5: prova a dare qualche idea alla manovra offensiva, ci mette tanta buona volontà ma finisce per predicare nel deserto.

Migliorini 6.5: guida la difesa con la solita padronanza e autorità. Fa a sportellate con Coda, tenendo bene l’ex granata.

Gigliotti 5.5: tiene a bada un cliente scomodo come Letizia, nella ripresa concede troppo spazio a Insigne che crea scompiglio.

Casasola 6: approccia bene la gara, dando il suo contributo in fase di spinta. Sua l’occasione migliore per sbloccare il punteggio nel primo tempo con un colpo di testa alto di poco. Nella ripresa è l’ultimo a gettare la spugna.

Minala 5: ci mette muscoli e tanta buona volontà ma quando il Benevento cambia passo va in difficoltà come quando è costretto a stendere Coda dal limite, guadagnandosi il giallo.

dal 29' st Di Gennaro 5.5: prova a dare la scossa con la sua qualità, serve qualche pallone interessante ma non basta per tornare in partita.

Di Tacchio 5.5: ordinato, preciso nelle giocate. Meglio in fase di contenimento che in quella d’impostazione.

Lopez 6: sente la gara da ex e parte con grande motivazione. Dal suo piede parte il traversone che, per poco, non regala il vantaggio a Casasola. Cala alla distanza, commettendo qualche errore. 

D. Anderson 5.5: non ha i numeri per essere un trequartista. Nell’unica circostanza in cui si allarga, scodella un ottimo pallone che il suo omonimo non riesce a sfruttare di testa. Nella ripresa indietreggia di qualche metro ma finisce per fare confusione.

A. Anderson 5: ingabbiato dalla retroguardia del Benevento, non riesce quasi mai ad accendersi. Ha sulla testa una buona chance ma conclude debole.

dal 31' st Calaiò 6: tocca un solo pallone e lo butta in fondo al sacco. Peccato che sia in fuori gioco. Ma può valere molto per il futuro. 

Jallow 4.5: gioca troppo lontano dall’area di rigore. Vorrebbe spaccare il mondo ma finisce per perdere sistematicamente il pallone.