Salernitana, Gregucci: «Coraggio, avanti con convinzione»

Parole di conforto per Micai: «Forza Ale, lavorando verrai fuori da questo momento»

salernitana gregucci coraggio avanti con convinzione
Salerno.  

«C’è da affrontare questo momento difficile con orgoglio e con e il coraggio d’indossare questa maglia». Angelo Gregucci, al termine del match perso dalla Salernitana contro il Benevento, prova a risollevare la sua squadra. «Mi dispiace per i ragazzi e per i nostri sostenitori che ci hanno incitato fino alla fine. Siamo stati penalizzati da un episodio», l’analisi effettuata dal tecnico ai microfoni del canale 696 Ottochannel, durante la trasmissione Offside. «Dobbiamo migliorare qualche aspetto, migliorare la gamba. È stata una settimana encomiabile sotto il profilo del lavoro. Purtroppo il risultato ci penalizza.  Dobbiamo affrontare con orgoglio questo momento difficile. Servono atteggiamenti corretti e la giusta veemenza. Questo l’ho visto in campo. Al rientro negli spogliatoi ho esortato i ragazzi ad alzare la testa. Dobbiamo riusciremo a migliorare sotto il profilo della conclusione, essere più incisivi e migliorare tanti aspetti. Purtroppo un incidente ci può stare». Il tecnico della Salernitana ha avuto parole di conforto anche per Alessandro Micai, sfortunato protagonista del derby. «Vorrei dare forza al mio portiere e dirgli che in questo momento ha la mia fiducia. Ha dimostrato di essere un buon portiere in tante circostanze. Forza Ale, lavorando verrai fuori da questo momento. Ma vorrei dare anche forza a questa squadra. Coraggio, andiamo avanti con convinzione, abbiamo dei valori, dobbiamo metterli in campo il prima possibile perché il campionato sta andando avanti».

Un cambio di passo necessario già dalla prossima trasferta di Ascoli. «La Salernitana dovrà affrontare tre partite con più qualità, come se fosse sempre l’ultima. Non si potrà sbagliare niente, dobbiamo essere più convinti, lavorare sul condizionamento atletico di qualche ragazzo. Calaiò ha bisogno di un momento per adattarsi, lo stesso Di Gennaro. Ma penso che la Salernitana con la giusta mentalità potrà dare soddisfazione ai propri sostenitori». Sulla scelta di lasciare il ruolo la Nazionale per tornare a Salerno, Gregucci non si nasconde. «Sono venuto qui perché voglio tanto, molto bene alla Salernitana e alla città di Salerno. Sono convinto che questi ragazzi hanno qualità, darò il massimo per motivare tutta la rosa. Il Benevento? È una buona squadra, ma questo è un campionato particolare. Ci sono 4-5 squadre che possono lottare per la A, molto dipende anche dal Palermo».