Il Palermo tuona: «Perché negare al Foggia i play-out?»

Il club siciliano spera nel Consiglio Federale di domani, Salernitana con il fiato sospeso

il palermo tuona perche negare al foggia i play out
Salerno.  

Questo pomeriggio la Salernitana tornerà regolarmente in campo. I granata, in attesa di capire quale sarà il loro destino, continueranno a lavorare agli ordini di Leonardo Menichini. Lo stesso stanno facendo anche Palermo, Foggia e Venezia, a loro volta coinvolte in questo clamoroso groviglio che sta interessando la serie B.

Questa mattina, intanto, i calciatori della società rosanero hanno convocato una conferenza stampa, nella quale hanno sottolineato di non riuscire a «trovare alcuna giustificazione per il comportamento del Consiglio Direttivo della Lega B che, alla presenza di componenti in potenziale conflitto di interessi e senza un criterio oggettivo o una potestà normativa, decide di prendere una decisione che stravolge le regole a campionato ormai concluso. Ci chiediamo su quali basi si è deciso di far disputare i play off, quando è stato emesso solo un primo grado di giudizio? Con che criterio i nostri colleghi del Foggia Calcio hanno perso il diritto a disputare i play out?». Una presa di posizione forte per tutelare la propria posizione e quella dell’intera città siciliana. «Rivendichiamo il diritto di poterci guadagnare sul campo la vittoria attendendo, quantomeno, la pronuncia della Corte d'Appello Federale. A quel punto accetteremo il verdetto qualunque esso sia». La società rosanero, nel frattempo, sta portando avanti una battaglia legale su più fronti. La proprietà, inoltre, spera che il Consiglio Federale convocato per la giornata di domani possa sospendere la disputa dei play-off nell’attesa che arrivi il secondo grado di giudizio. Mobilitati anche i tifosi che nelle ultime ore hanno costituito un comitato per promuovere una class action contro la Lega di B.

In questo clima di grande confusione la Salernitana riprenderà la preparazione. Fondamentali per i granata saranno le prossime 48 ore: domani si riunirà il Consiglio Federale che analizzerà anche il caso play-out; venerdì il Collegio di Garanzia del Coni si pronuncerà sul ricorso presentato dal Foggia contro la penalizzazione di sei punti. Due appuntamenti importantissimi (anche) per il futuro della Salernitana.   

foto Palermo Calcio