Salernitana-Catanzaro 3-1, le pagelle dei granata

Funziona l'intesa tra Jallow e Giannetti, buon esordio per Jaroszynski

salernitana catanzaro 3 1 le pagelle dei granata
Salerno.  

Micai 6: inoperoso per gran parte del match, si fa trovare pronto sulla conclusione dal limite di De Risio. Non può nulla sul colpo di testa di Mangni.

Karo 5.5: sul finire del primo tempo commette un’ingenuità in uscita che gli costa un evitabile cartellino giallo. Da rivedere.   

Billong 6.5: guida con personalità il pacchetto arretrato, concedendo poco o nulla agli attaccanti del Catanzaro.

Jaroszynski 6.5: puntuale e preciso in fase di copertura, bagna con una buona prestazione la sua prima uscita in granata.

Lombardi 6: nei primi minuti di gara è il più pericoloso tra le fila del cavalluccio marino. Taglia in due la difesa giallorossa con una sgroppata sulla destra, scalda le mani ad Adamonis con una conclusione dal limite.

dal 35’ st Cicerelli: sv

Maistro 6: parte un po’ timido ma viene fuori alla distanza, dimostrando di avere tempi e visione di gioco. Si conferma la sorpresa di questa prima parte di stagione granata.

dal 27’ st Akpa Akpro 6: appena entrato serve la palla del 3-0 a Giannetti. Ottimo l’impatto che ha sulla partita.

Di Tacchio 6: bada più a difendere che a impostare. Nella ripresa si fa notare per due aperture interessanti.

Firenze 6.5: parte da interno di centrocampo ma dimostra di avere buoni tempi d’inserimento. Si arrabbia quando Jallow preferisce calciare a rete piuttosto che servirlo nel cuore dell’area di rigore.  

Kiyine 6: si dà un gran da fare sulla corsia esterna ma, a volte, finisce per strafare, rischiando di perdere il pallone. Si prende la responsabilità di calciare il rigore che regala il vantaggio alla formazione di Ventura. 

dal 39’ st Lopez: s.v.    

Giannetti 7: l’intesa con Jallow migliora sempre più. Nel primo tempo crea tanto, facendosi trovare pronto in occasione del 2-0 quando batte in sforbiciata Adamonis. Nella ripresa lancia a rete Jallow ma il compagno di reparto non sfrutta l’occasione.

Jallow 6.5: dal suo piede parte l’assist per il raddoppio di Giannetti. Nel secondo tempo ha la possibilità di battere Adamonis ma la sua conclusione si stampa sul palo. Nell’occasione avrebbe potuto servire Firenze, tutto solo in area di rigore.    

Ventura 6.5: alla prima partita “vera” la sua Salernitana non stecca, dimostrando anche di avere discrete trame di gioco. Funziona la coppia d’attacco Jallow-Giannetti. C’è ancora da lavorare tanto, ma l’inizio lascia ben sperare.