Salernitana, mercato in uscita: in tre pronti a salutare

Ventura attende altri due rinforzi. Ma prima la società deve cedere chi non rientra nei piani

salernitana mercato in uscita in tre pronti a salutare
Salerno.  

Gian Piero Ventura attende ancora due rinforzi per considerare chiuso il mercato in entrata. Ma in queste ore la Salernitana risulta particolarmente attiva soprattutto sul fronte uscite. A stretto giro, infatti, il club di Claudio Lotito e Marco Mezzaroma potrebbe sfoltire ulteriormente la lista dei calciatori che non rientrano nei piani del tecnico. Il primo a salutare Salerno sarà Raffaele Pucino che, dopo esser stato messo fuori squadra dalla società, è prossimo a legarsi all’Ascoli. Il club marchigiano già in passato aveva sondato la disponibilità dell’esterno campano che, però, era stato blindato dalla Salernitana. Adesso il trasferimento in bianconero di Pucino può considerarsi cosa praticamente fatta. Il calciatore – che aveva altri due anni di contratto con i granata – rescinderà il contratto e firmerà con l’Ascoli.

Viaggia verso Alessandria, invece, il centrocampista Daniele Altobelli che, a differenza di Pucino, non ha svolto neanche il ritiro con il gruppo di Ventura. Il calciatore aveva diversi estimatori tra serie B e C ma alla fine l’hanno spuntata i grigi che già in giornata potrebbero ufficializzarne l’ingaggio.

In uscita c’è anche Franco Signorelli, calciatore che già lo scorso anno non aveva trovato spazio all’ombra dell’Arechi ed era stato girato in prestito al Voluntari, club rumeno. Anche in questa stagione il futuro del venezuelano sarà lontano da Salerno ma, probabilmente, non dalla Campania. Il centrocampista piace all’Avellino che ha sondato la disponibilità con l’agente Matteo Coscia. I rapporti tra il club irpino e il procuratore sono buoni, come testimonia l’operazione che  ha portato in biancoverde il difensore Giuliano Laezza. Proprio in quella circostanza Coscia confermò ai microfoni di Ottochannel che con l’operatore di mercato dell’Avellino non si era parlato soltanto di Laezza.