FOTO| Festa a Pontecagnano per il club granata Rione Podestà

Taglio del nastro in via Carducci, presenti vecchie glorie e rappresentanti della tifoseria

foto festa a pontecagnano per il club granata rione podesta
Salerno.  

Pontecagnano Faiano è già in clima campionato. Questa sera, con il taglio del nastro del “Club granata Rione Podestà”, la città dei Picentini ha dato inizio - con qualche ora d’anticipo – alla nuova stagione del cavalluccio marino. Un momento di festa e aggregazione che ha fatto confluire in via Carducci centinaia di sostenitori della Salernitana.  «L’idea del club- ha spiegato il presidente Antonio Anastasio insieme ai soci fondatori - è nata in occasione del centenario della Salernitana, quando un gruppo di amici, che condividono l’amore per i granata, si è riunito per coinvolgere l’intera cittadinanza di Pontecagnano Faiano nei festeggiamenti. Un fermento spontaneo e un atto di fede che resteranno per sempre impressi nei nostri cuori e ricordi. Dopo intere nottate di preparativi, è venuta fuori una serata davvero emozionante: era il 19 giugno del 2019».

Festeggiamenti da cui è nata l’idea di costituire un punto di ritrovo dedicato alla formazione granata. «Ci spinge la voglia di creare dopo tanti anni un nuovo punto di riferimento per i tantissimi sostenitori della zona, sempre presenti prima al Vestuti e poi all’Arechi, in casa e fuori - hanno ribadito i soci fondatori -. Perché Pontecagnano Faiano, nei tempi felici e in quelli tristi, per la Salernitana c’è sempre stata. Ci anima l’amore per sua Maestà e il sostegno incondizionato alla casacca granata. Ci muove l’impegno a rappresentare un centro di aggregazione per la nostra comunità promuovendo e supportando una serie di iniziative socio-culturali. Un sogno che si realizza. Da vivere insieme». Alla serata, presentata dal giornalista Gianni Novella, oltre a una rappresentanza della Salernitana, hanno preso parte anche vecchie glorie del cavalluccio marino come Luca Fusco e Giampaolo Parisi e tanti rappresentanti della tifoseria granata.