VIDEO. Calil a 696: «Racconterò quel derby ai miei nipoti»

Verso Salernitana-Benevento. L'attaccante rivive le emozioni del 2015 e si lancia in un pronostico

video calil a 696 raccontero quel derby ai miei nipoti
Salerno.  

Il suo gol su rigore mise il sigillo a un memorabile Salernitana-Benevento. Un derby indimenticabile per il cavalluccio marino che, dopo quel 2-0, spiccò il volo verso il ritorno in serie B. A quattro anni da quella sfida, Caetano Calil - attaccante brasiliano ora in forza alla Paganese - ha raccontato in un’intervista esclusiva a Ottochannel i suoi ricordi, lanciandosi anche in un pronostico sulla sfida di lunedì sera all’Arechi. «Racconterà ai miei nipoti le emozioni provate in quella partita», ha ammesso il 35enne carioca che, dopo la stagione vissuta a Malta, tenterà di rilanciarsi nel calcio italiano con la maglia azzurrostellata. «Sono molto contento di tornare in Italia dove ho vissuto tanti momenti di gloria e soddisfazione, dove ho cresciuto la mia famiglia. Sono contento anche di essere a due passi da Salerno, una città che mi ha accolto molto bene quando sono stato qui. Con la Paganese spero di togliermi le stesse soddisfazioni», ha spiegato l’attaccante che, con le sue 16 reti, contribuì alla promozione in serie B dei granata nel campionato 2014/2015.

Lo scorso anno Calil ha indossato la maglia dell’Hamrun Spartans, formazione maltese allenata da Giovanni Tedesco, altro ex granata. «Giovanni è un grandissimo allenatore - ha sottolineato il brasiliano -, mi ha insegnato tanto, ho preso tanti spunti da lui che è stato un grande giocatore in Italia. È stato un anno bello a Malta, lui ci ha raccontato tante storie di quando era a Perugia, Salerno e Palermo, squadre in cui ha fatto bene».

Tra i ricordi granata più belli di Calil c’è sicuramente quel gol siglato al Benevento dinanzi a 21mila spettatori. Una giornata memorabile, rivissuta nell’intervista esclusiva concessa a Ottochannel.