Salernitana, in 200 al Vestuti: "Uniti contro la proprietà"

Ritrovo di tifosi organizzato dal Direttivo Ultras: "Incontro a Salerno con Lotito e Mezzaroma"

Salerno.  

È stata un'occasione per sondare gli umori della città e capire quale strada intraprendere per mandare un messaggio forte alla proprietà della Salernitana. E alla fine è emerso un pensiero comune: la tifoseria granata è pronta ad avviare azioni di protesta forti e concrete rivolte a Claudio Lotito e Marco Mezzaroma. Ma anche ad Angelo Fabiani, più volte tirato in ballo nel corso della riunione pubblica svoltasi questa sera nel piazzale antistante lo stadio Vestuti. L'incontro organizzato dal Direttivo Ultras ha visto la partecipazione di oltre 200 persone che, per oltre un'ora, si sono confrontate sul futuro granata. I tifosi, innanzitutto, chiederanno un incontro alla proprietà da svolgere a Salerno per capire quali siano le intenzioni dei co-patron. Ma l'intenzione è di promuovere anche altre iniziative di protesta forti: abbonamenti zero sia allo stadio che alla pay-tv e niente acquisti negli store del club. Qualcuno, rimandando anche al messaggio del “lanciafiamme” lanciato attraverso lo striscione, ha sottolineato anche l'importanza d'investire della questione le istituzioni. Una serie d'iniziative che il Direttivo Ultras, dopo aver ascoltato anche la voce della città, proverà a mettere in campo con il contributo di quanti vorranno sposare la loro protesta.