Avellino, definita la data del rientro di Cabezas

Intanto Morosini non vede l'ora di tornare protagonista: ecco quando potrebbe rientrare

avellino definita la data del rientro di cabezas
Avellino.  

 

di Marco Festa

La sua assenza all’Arechi, contro la Salernitana, ha sollevato un vespaio di polemiche che ha sciamato rumorosamente sui social network già nei giorni precedenti alla sfida contro i granata di Colantuono. Al triplice fischio finale del derby si sono poi moltiplicati gli interrogativi relativi alla data del suo effettivo rientro: la lontananza non è bastata a Bryan Cabezas per evitare di finire nel tornado di polemiche che ha travolto tutti in casa Avellino. Non sono stati pochi i tifosi che hanno manifesato e continuano a manifestare il proprio disappunto per l’impossibilità di vedere all’opera l’esterno di proprietà dell’Atalanta, colpo principale della finestra invernale di calciomercato dei biancoverdi, che, ora più che mai ,servirebbe ai lupi per provare a compiere un salto di qualità. L’attesa, al termine del periodo di permesso concordato dallo stesso Cabezas con la società, è però finalmente prossima a esaurirsi, nonostante un ulteriore dubbio circa la possibilità del suo immediato impiego: il calciatore, volato in Ecuador con il suo procuratore Simone Tanganelli per assistere della primogenita Zoe dopo il match con l’Empoli, tornerà infatti in Irpinia in settimana, ma soltanto venerdì, ovvero a poche ore dal match casalingo contro il Pescara, decisivo per il futuro di Novellino. Da valutare, dunque, le chance e le modalità d’utilizzo.

La vera buona notizia è allora rappresentata dalla voglia matta di tornare in campo di Leonardo Morosini, che dopo aver voluto seguire da vivere con i compagni di squadra l’ultimo match, seppur in “borghese”, sta bruciando le tappe per tornare a disposizione: oggi ha svolto lavoro ridotto e grazie al suo entusiasmo e alla sua determinazione potrebbe già ritagliarsi uno spazio tra i protagonisti di Avellino - Parma del prossimo 29 marzo.