Zenga, Neuer, Astori e Graziani: i retroscena su Viscovo

Il portiere del Crotone si aggregherà all'Avellino con il centrocampista classe '98 Rizzo

zenga neuer astori e graziani i retroscena su viscovo
Avellino.  

Dopo il successo casalingo sul Ladispoli, il chiarimento vis-à-vis tra la Curva Sud e De Cesare, le schiarite all'orizzonte per quanto riguarda la crisi finanziaria attraversata dalla Sidigas con annesso sblocco del mercato, questo pomeriggio riprende la preparazione del Calcio Avellino in vista della trasferta di domenica prossima sul campo dell'Albalonga. Oggi, sarà, però, soprattutto, il giorno dell'arrivo in biancoverde dei due rinforzi preannunciati, seppur non citati in maniera diretta, dal tecnico Giovanni Bucaro nell'ultimo post-partita. Il primo, è, come ormai noto, il diciannovenne Aniello Viscovo rientrato al Crotone dopo la parentesi a titolo temporaneo alla Vibonese dove ha collezionato una sola presenza in Coppa Italia di Serie C. Il portiere era l'obiettivo in cima alla lista dei desideri dell'ex tecnico Archimede Graziani, che si era mosso in prima persona per sondare il terreno con la dirigenza calabrese, ma il direttore sportivo Musa, pur per legittime valutazioni personali, aveva deciso di virare su altri profili: ovvero Vitali, Živkovic e Bizzi, poi sfumati. Viscovo, che si ispira a Neuer, campione del Mondo con la Germania nel 2014, può considerarsi un vero e proprio colpo: per lui venticinque panchine in Serie A e la stima di Walter Zenga. L'ex estremo difensore della Nazionale azzurra e tecnico, ora al Venezia, in virtù di qualche acciacco denunciato dal titolare Cordaz, lo stava facendo esordire lo scorso anno, in trasferta contro il Torino: non accadde per la drammatica coincidenza della sospensione del campionato per la prematura ed improvvisa morte di Davide Astori. Per lui si sono mossi, in passato, anche Arsenal e Inter. Quest'anno è stato molto vicino a fare il terzo portiere del Napoli.

Il volto nuovo per il centrocampo sarà, invece, rappresentato da Alessio Rizzo, classe '98, di proprietà del Catania, tra le cui fila non ha, però, trovato spazio. Nella stagione precedente Rizzo si era messo in bella evidenza in Serie D con la maglia dell'Union Feltre totalizzando 4 reti in 31 presenze.