Sidigas, Vucinic: "La situazione del club sta migliorando"

Il coach biancoverde pone l'obiettivo verso Pistoia e punta al ritorno sul mercato in tempi brevi

sidigas vucinic la situazione del club sta migliorando
Avellino.  

"Le cose stanno migliorando. Questo ci incoraggia per il cammino futuro e speriamo di aver in tempi brevi un innesto per dare una mano al roster". Consueta conferenza stampa del venerdì per coach Nenad Vucinic. La Sidigas Avellino si prepara per l'ultimo atto del girone d'andata. Domenica, alle 18, i lupi affronteranno la OriOra Pistoia dell'ex Patrik Auda e che potrà contare su Dominique Johnson: "I nostri prossimi avversari sono in una situazione in cui faranno di tutto per risalire. La scorsa settimana hanno fatto un buon lavoro con Varese. - ha spiegato il tecnico della Scandone - Lo dico sempre, ma è così. Ogni match di Serie A è difficile. Va affrontato con la massima attenzione. Noi dobbiamo focalizzarci su noi stessi e sulle nostre qualità". 

La prossima fase tra Italia ed Europa - "Siamo reduci dal bel successo in Champions League contro l’Anwil e adesso ci attendono nove partite nei prossimi 28 giorni. Sarà sicuramente un periodo impegnativo. Siamo in una situazione simile a quella di due mesi fa. Anche allora venivamo da una striscia positiva di vittorie, tra cui quelle contro Varese e Reggio Emilia in trasferta. Adesso, però, abbiamo rotazioni ridotte a causa di qualche infortunio di troppo e il mio compito principale in questo contesto è di fare in modo di preservare la squadra il più possibile. Come coach, devo fare in modo di gestire al meglio le rotazioni per le prossime partite. I risultati sono importanti, ma adesso l’obiettivo principale è non sfruttare troppo i giocatori a disposizione in termini di minutaggi, anche perché abbiamo completa fiducia nella nostra panchina".

Su Matt Costello - "Non so nulla sulle voci di uscita. Quello che posso dire su di lui, è il responso contrastante dei vari esami sostenuti tra i medici italiani e quelli americani. Appena si era infortunato, credevamo in un rientro nelle tre settimane. Ora attendiamo notizie certe. Speriamo, intanto, di ritrovare N'Diaye entro la fine del mese e, inoltre, speriamo di avere presto un innesto che possa darci una mano. Devo dire che, però, ora siamo una vera squadra. Il fatto che i giocatori diano tutto in campo per provare a vincere quante più partite possibile mi dà ovviamente soddisfazione: grazie al lavoro di tutti noi, adesso lottiamo per il secondo posto sia in Italia che in Europa".