Playoff, Maffezzoli: "Rispetto per tutti, paura di nessuno"

Verso la serie dei quarti di finale Scudetto Milano-Avellino, le parole del coach della Scandone

playoff maffezzoli rispetto per tutti paura di nessuno
Avellino.  

"Lo spirito è migliore, ma ci portiamo ancora dietro problemi di infortuni. Va affrontato tutto con serenità e pensando a come superare le varie difficoltà". Coach Massimo Maffezzoli carica la sua Sidigas Avellino verso i playoff Scudetto, verso le sfide dei quarti di finale contro l'A|X Armani Exchange Milano.

"C'è la concentrazione giusta da parte del gruppo. - ha affermato il tecnico della Sidigas - Con un ennesimo confronto tra staff e squadra, abbiamo chiarito che non può più appartenerci il primo tempo giocato a Pistoia. Ho visto la volontà di dare un senso diverso alla stagione. Per la prima volta, dopo tante settimane, non siamo più quelli con maggior pressione nella sfida. In termini di atteggiamento spero sia una novità positiva. Milano ha un roster molto lungo. Qualche settimana fa li abbiamo incontrati e ci sarà da sfruttare tutte le chance che passeranno per il match. Nessuno di noi vuole uscire 3-0. Faremo di tutto per dare del nostro meglio. Ci sarà da alzare il livello della prestazione di squadra. Non possiamo consentirci una nuova prova da 25 minuti complessivi. Non è finita finché non è finita e, soprattutto, rispetto per tutti, ma paura di nessuno". 

Sulla forma fisica: "Caleb (Green, ndr) sta facendo di tutto per esserci con doppie sedute giornaliere. Patric Young lo stiamo gestendo, ma per ferma volontà sua rientra nei giochi della partita. Hamady N'Diaye sta superando gli acciacchi, in realtà il dubbio che mi porto dietro è Demetris Nichols. La caviglia stava peggiorando, nel primo tempo a Pistoia non ha dato quanto poteva e allora ci siamo detti d'insieme di farlo riposare per aggiornarci poi in queste ore".

Clicca sulla foto per la conferenza di Maffezzoli.