Scandone, obiettivo club senza debiti entro la fine dell'anno

Il sindaco Festa: "Il percorso societario è valutato da Baldassare e Scalella. Aspettiamo"

scandone obiettivo club senza debiti entro la fine dell anno
Avellino.  

"C'è sempre l'ipotesi, a cui si sta lavorando, di ripulire la Scandone dai debiti con l'uscita della Sidigas". L'amministrazione comunale e la nuova gestione della Scandone, guidata da Gerardo Santoli, punta all'azzeramento del debito per il club entro la fine dell'annata sportiva. "Lo strumento societario da utilizzare, il percorso societario lo stanno valutando Baldassarre (custode giudiziario, ndr)  e Scalella (amministratore unico di Sidigas, ndr). - ha affermato il sindaco Gianluca Festa, garante nell'operazione salvataggio dopo l'autoretrocessione della Scandone dalla A alla B - Sarà chiaramente comunicato e formalizzato anche a Gerardo Santoli, impegnato per provare a salvare, perciò ha dato la sua disponibilità, la storia della Scandone e il suo futuro. Al di là della notizia di questo suo grido d'allarme che ha lanciato attraverso l'ipotesi di dimissioni, è sempre vicino alla squadra e si sta impegnando proprio per portare a termine questo percorso che auspichiamo possa consegnare alla comunità irpina una Scandone senza debiti alla fine dell'anno. Ripeto: il percorso societario lo stanno studiando Scalella e Baldassarre. Aspettiamo con attenzione quella che sarà la proposta".