Salemme, Verdone, Bob Gale e Gazzè per l'edizione 2020 del Bct

Questa mattina la conferenza di presentazione del festival del cinema e della televisione

salemme verdone bob gale e gazze per l edizione 2020 del bct
Benevento.  

L'emergenza Coronavirus non frena il Bct. Il festival del cinema e della televisione è pronto a portare anche quest'anno a Benevento grandi nomi del mondo del spettacolo. Nonostante le difficoltà e le le misure anti-covid. Tutt'altro. Si prova a ripartire, a dare nuova speranza ad un Paese ferito che prova a rialzarsi. E sempre nel rispetto delle restrizioni vigenti il capoluogo sannita punta proprio su arte, cultura e spettacolo per guardare al futuro con maggiore speranza.

“La novità quest'anno è riuscire ad esserci”, ha commentato il direttore artistico del festival Antonio Frascadore che in conferenza stampa non ha nascosto le difficoltà affrontate per l'edizione 2020: “E' stata una corsa contro il tempo”.

Ma anche per quel che riguarda gli appuntamenti e i nomi attesi a Benevento le novità per il festival non mancano. Nemmeno quest'anno. Si parte con un giorno d'anticipo il 27 luglio in collegamento dagli Stati Uniti con lo sceneggiatore di 'Ritorno al futuro', Bob Gale. Ad aprire la kermesse il giorno seguente, invece, sarà Vincenzo Salemme. Poi fino al 3 agosto una lunga serie di eventi tra grandi ospiti e proiezioni in anteprima. Da Claudio Santamaria a Marco D'Amore fino alla serata del 2 agosto dedicata ai 40 anni di carriera di Carlo Verdone con la proiezione del film 'Bianco, rosso e verdone'. Omaggio a Ennio Morricone.

Infine il concerto di Max Gazzè con la partecipazione dell'orchestra filarmonica di Benevento. Insomma un cartellone ricco di eventi ma sempre nel rispetto delle misure vigenti: “Abbiamo scelto una location unica, ma più grande per consentire ad un numero maggiore di persone di partecipare rispettando le regole e mantenendo le distanze”, ha precisato Frascadore ricordando che per questa edizione tutti gli eventi si svolgeranno a piazza Santamaria.

Il festival anche quest'anno vede la collaborazione dell'Università degli studi del Sannio e della Camera di commercio di Benevento. Entrambi gli enti rappresentati dal rettore Gerardo Canfora e dal presidente dell'Ente camerale Antonio Campese hanno confermato dunque fiducia all'iniziativa che vuole rappresentare quest'anno soprattutto un messaggio di speranza per il futuro: “Abbiamo voluto dare l'idea di una prospettiva e di speranza nonostante le difficoltà – ha commentato il sindaco di Benevento, Clemente Mastella - per incoraggiare chiunque vive la città. L'appello è comunque a tenere lontano il virus e a dare dimostrazione di avvedutezza”.

Il capoluogo sannita dunque punta su arte e spettacolo per la ripartenza. Per l'occasione infatti anche l'annuncio del sindaco Mastella dell'imminente riapertura del teatro comunale (vedi altro servizio).