Sette passi per il sorriso, prevenzione e solidarietà

L'iniziativa promossa dal senologo e consigliere regionale Iannace

sette passi per il sorriso prevenzione e solidarieta
San Leucio del Sannio.  

“Una giornata lunga, ma bellissima e molto emozionante. Grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato e impiegano il loro tempo per aiutarci nelle nostre iniziative dedicate alla prevenzione e alla solidarietà, ma anche alla promozione del territorio”. Ha ringraziato così tutti i presenti a San Leucio del Sannio, il senologo e consigliere regionale Carlo Iannace, a seguito delle diverse iniziative svoltesi ieri nella splendida cornice dello storico palazzo Zamparelli.

A partire dalla mattina, un’intera giornata dedicata alla prevenzione e alla solidarietà, un altro dei “Sette passi per il sorriso”, il programma natalizio ricco di appuntamenti solidali, organizzato dalle associazioni guidate da Iannace. Alle 9:30 nella sala consiliare del comune, il convegno “Tumore al seno - Scoperte e cure” (leggi qui). A seguire, l’inaugurazione della panchina rossa contro la violenza sulle donne e le visite di prevenzione gratuite con diversi specialisti. Aperti anche i mercatini di Natale con le immancabili palline rosa fatte a mano col cuore dalle tante donne operate al seno e da persone di ogni età, la cui vendita servirà a raccogliere fondi per gli adolescenti di oncologia del presidio ospedaliero Santobono - Pausilipon di Napoli.

Momento di grande commozione nel pomeriggio per l'intitolazione di una delle strade di San Leucio al compianto ingegner Giovanni Iannace, papà di Carlo, Enrico e Gino Iannace, “per riconoscere i suoi meriti politici, istituzionali e professionali, ma soprattutto perché ha voluto bene in modo sincero alla sua comunità della quale è stato sindaco per molti anni”, ha dichiarato il primo cittadino di San Leucio Nascenzio Iannace. Ha preso parte alla manifestazione anche il vicepresidente della regione Campania, Fulvio Bonavitacola, che ha espresso gratitudine alle associazioni che svolgono un grande operato di solidarietà e volontariato sul territorio regionale e all’organizzazione della manifestazione che contribuisce, tra le varie finalità, alla valorizzazione di palazzo Zamparelli completamente restaurato e, più in generale, alla promozione del territorio delle aree interne.

In serata è stato illuminato di rosa, grazie alle luci di “Rbr light” e i palchi di “General Service”, il bellissimo Albero della Prevenzione, allestito con oltre 2000 pezzi di lana colorati, cuciti a mano dalle donne operate al seno di tutta la regione. Un’idea dell’amico e presidente dell’associazione Amici dei bimbi Onlus, Nunzio De Leo, che ha voluto ringraziare con l’albero colorato e dal profondo significato, il dottor Carlo Iannace.