Benevento, Bucchi pensa alle ali per tornare a volare

Il tecnico sfoglia la margherita. Si prevedono altre notti insonni

benevento bucchi pensa alle ali per tornare a volare
Benevento.  

E' tempo di riflessione. Il Benevento nella giornata di domani sosterrà la rifinitura prima di gettarsi con anima e corpo all'impegno con il Livorno. Bucchi sta valutando attentamente la condizione di ogni singolo calciatore, in modo da utilizzare la migliore formazione possibile per cercare di battere i toscani. Inutile dire che qualche grattacapo nasce quando il tecnico pensa al reparto avanzato, dato che presenta ben sei calciatori di eguale valore con soli tre posti a dispozione.

La Strega ha dimostrato di prediligere le fasce per sviluppare le proprie azioni offensive, tanto che la maggior parte dei gol è arrivata dalle corsie esterne. A Pescara, invece, proprio quest'ultime hanno fatto cilecca, costringendo Asencio a vivere l'area di rigore in totale solitudine senza poter usufruire di qualche palla giocabile. Ricci, Insigne, Improta e Buonaiuto sono pronti a rendere difficile la vita a Bucchi. Tra i quattro desideriamo parlare dell'ex Perugia che recentemente è stato "lodato" anche da Letizia: voluto fortemente dal tecnico, non ha vissuto una primissima parte di stagione da protagonista. A parte la maglia da titolare a Cittadella è stato utilizzato solo in qualche spezzone di partita. Eppure è stato fortemente voluto dal tecnico, il quale c'è da dire che nella stessa conferenza stampa in cui rese noto il suo “desiderio”, ci tenne a sottolineare che non avrebbe regalato nulla a nessuno. Detto fatto, a testimonianza di quanto la concorrenza sia di livello. Scegliere il tridente per lunedì sera non sarà affatto facile, anche perché quello tra Coda e Asencio è un altro dualismo importante. A parte questo aspetto, sarà fondamentale che le ali siano in serata per permettere all'intera squadra di ultimare la manovra nel migliore dei modi. Anche così si può tornare a volare.

Ical