Grosso, per lui un ricordo amaro contro il Benevento

Con la Juventus ha subito una sconfitta storica nel Sannio

grosso per lui un ricordo amaro contro il benevento
Benevento.  

Era il sei novembre del 2016 quando Fabio Grosso fece tappa nel Sannio con la sua Juventus Primavera. L'attuale tecnico del Verona stava vivendo le sue prime esperienze da allenatore dopo aver appeso le scarpette al chiodo e quel giorno sfidò il Benevento di Ignoffo all'Ocone di Ponte. La gara era molto suggestiva: il confronto coi bianconeri regala sempre emozioni particolari e quel giorno la tribuna dell'impianto sportivo era gremita in ogni ordine di posto. Il campione del mondo fu omaggiato con continui applausi, in ricordo delle esaltanti notti di Germania 2006. 

La gara, però, non andò per il verso giusto. I giallorossi, con in campo i vari Brignola, Sparandeo, Volpicelli e Filogamo, offrirono la partita perfetta e portarono a casa una vittoria storica per il vivaio sannita con il punteggio di 2-0. Fu un risultato che non andò giù al tecnico, forse perché credeva di fare un sol boccone della Strega, tanto che nel dopo partita non si presentò neanche all'incontro con la stampa. 

Un precedente che fa sorridere alla realtà sannita e che lascia ben sperare in vista dell'importante sfida di domenica tra Benevento e Verona, in cui lo stesso tecnico, tra l'altro contestato dalla piazza, si giocherà una bella fetta del proprio futuro. 

Ivan Calabrese