Sono già 28 i giallorossi utilizzati finora da Bucchi

Dell'attuale rosa manca all'appello solo il veterano Ghigo Gori. I tre nuovi acquisti già in campo

sono gia 28 i giallorossi utilizzati finora da bucchi
Benevento.  

Con i tre debutti nello storico derby dell'Arechi a Salerno sono saliti già a quota ventotto i giallorossi utilizzati finora in campionato da Cristian Bucchi. Un numero elevato che conferma che specie in passato c'è stata una elevata alternanza, ma che va anche a certificare che c'è una rosa abbastanza ampia e soprattutto tantissimi panchinari attuali si possono ritenere all'altezza dei titolari. Quest'ultimo è un aspetto da non trascurare in questo difficile ed incerto girone di ritorno quando la fatica inizierà a farsi sentire, ma anche in previsione eventuali spareggi play off anche se il sogno di tutti sarebbe quello di riconquistare la massima serie direttamente...

Contro i granata vestire per la prima volta la maglia della Strega in campionato è toccato a Luca Caldirola, che sicuramente è stato tra i migliori ed ha costituito una sorpresa piacevolissima che ha spiazzato gli immancabili critici e qualche quotidiano che aveva criticato il suo ingaggio, dimenticando che si tratta di un atleta di serie superiore, perchè ultimamente non aveva giocato. Il difensore proveniente dal Werder Brema è partito titolare giocando con Volta e Antei come se si conoscessero da sempre. A dire il vero, però, Caldirola con Antei in passato c'ha giocato. Formavano insieme, infatti, la coppia centrale difensiva titolare della nazionale under 21. Poi è toccato finalmente esordire e guarda caso proprio nella "sua" Salerno ad Alessandro Tuia che aveva debuttato in Tim Cup a Milòano con l'Inter ma non ancora in campionato visto che ha vissuto un autentico calvario per la tallonite e l'ex granata ha sostituito proprio Caldirola. Ed infine quasi a sorpresa anche allo svedese Samuel Armenteros che col Benevento aveva giocato in A l'anno scorso e ora ha provato anche la serie cadetta. Quest'ultimo comunque deve ancora crescere come condizione, ma davanti Foggia e Bucchi stanno tranquilli perchè attualmente sono fuori Raul Asencio e Federico Ricci che farebbero gola a qualsiasi club cadetto.

Dell'attuale rosa venuta fuori dopo il mercato invernale portato avanti in maniera chirurgica dalla società con la supervisione di Oreste Vigorito e l'operato del ds Foggia che ha badato anche al fair play finanziario, manca all'appello, insomma in attesa dell'esordio stagionale il veterano Ghigo Gori, portafortuna del Benevento, ma autentica bandiera che sta facendo da chioccia a Montipò. Poi restano i giovani Cuccurullo, Volpicelli e Zagari che comunque sono un plus.