Benevento, quando la sconfitta può essere salutare

A dieci giorni dal campionato, Inzaghi può correggere al meglio i difetti mostrati in Coppa

benevento quando la sconfitta puo essere salutare
Benevento.  

Perdere non piace a nessuno, figuriamoci se un risultato del genere arriva all'esordio ufficiale dinanzi al proprio pubblico. Ammettiamolo, tutti temevano le qualità del Monza che, a dispetto della categoria, vanta una rosa di tutto rispetto ben lontana dai canoni della serie C. Nonostante questo aspetto non di poco conto, ci si aspettava un Benevento diverso, che riuscisse a portare la qualificazione a casa anche con qualche difficoltà di troppo. E' calcio d'agosto, non dimentichiamolo. Risultati del genere ci possono stare quando si è reduci da un intenso periodo di ritiro, con ancora due settimane dall'inizio del campionato. Forse questo risultato arriva nel momento giusto, può essere considerato addirittura positivo per la stagione del Benevento. Qualcosa non ha funzionato, questo è evidente e lo abbiamo analizzato nell'immediato post partita. La difesa troppo alta ha regalato praterie agli avversari e qualche errore del singolo, unito a una mancata compattezza tra i reparti, ha fatto il resto. Il 4-4-2, se non attuato con gli uomini giusti come accaduto nella ripresa, può risultare una pericolosa arma a doppio taglio.

Tutta carne a cuocere per Pippo Inzaghi che ha tempo e modo per attuare i giusti correttivi in vista del campionato che comincerà tra esattamente dieci giorni. Questo pomeriggio il test con la Vastese servirà più che altro a dare minutaggio a quei calciatori che sono più in ritardo nella condizione, come gli stessi nuovi arrivati che contro il Monza sono entrati in corso d'opera dando un contributo positivo. 

Siamo ancora nel tempo delle sperimentazioni e delle verifiche. Basti pensare che negli anni del doppio salto, la Strega ha fatto cilecca in entrambe le occasioni alla prima uscita in Coppa Italia (Tuttocuoio e Salernitana). Con questo, ovviamente, non si sta asserendo che a maggio sarà promozione sicura, ma è evidente che certe sconfitte sono sì fastidiose, ma possono far rivedere determinati aspetti per perfezionarsi in vista del campionato.  

I prossimi giorni, in tal senso, saranno decisivi. Il Benevento punterà a farsi trovare pronto, prendendo quanto accaduto con il Monza come un importante segnale per migliorarsi e partire bene nel primo, complicato, trittico di incontri fissati sul calendario.