Benevento, Maggio e Insigne scalpitano per il derby

I due puntano a una maglia da titolare per la sfida alla truppa di Gattuso

benevento maggio e insigne scalpitano per il derby
Benevento.  

Si è allenato questa mattina il Benevento in vista del derby con il Napoli. Scommettiamo che Inzaghi studierà nel dettaglio la sfida tra i partenopei e l'AZ di Europa League. Gli olandesi sono stati decimati dal Covid, gli ultimi controlli hanno evidenziato la negatività di tutti i convocati, ma è chiaro che un po' di preoccupazione tra le fila giallorosse c'è. Le mosse di Gattuso potrebbero essere propedeutiche al derby, quindi il tecnico piacentino è pronto a prendere appunti per studiare le eventuali contromisure. I dubbi, però, sono pochi. Rispetto alla formazione vista contro la Roma, potrebbero essere soltanto due le modifiche che riguarderebbero proprio i due ex di lusso, pronti a tutto pur di affrontare il Napoli.

Il primo è capitan Maggio che occuperebbe la sua corsia di destra, con Letizia che passerebbe a sinistra. Si prevede la panchina per il giovane Foulon che, nonostante qualche iniziale difficoltà, non ha fatto male all'esordio in un campionato complicato come quello di serie A. Pochi dubbi a centrocampo, con la conferma del trio che ha affrontato la Roma, mentre in avanti Insigne è pronto a rilevare Iago Falque. Lo spagnolo è apparso un po' opaco, aspetto che Inzaghi ha messo ampiamente in preventivo visto che non vanta la stessa condizione dei compagni di squadra. Insigne, invece, gode di un'ottima forma come dimostrato all'Olimpico. L'esterno offensivo, tra l'altro, ha grande entusiasmo nell'affrontare il Napoli e il fratello Lorenzo. Cresce anche Lapadula dopo il fastidio alla caviglia con il quale ha dovuto fare i conti nel precampionato.

Con il derby si aprirà una settimana caratterizzata da tre incontri ufficiali, considerato che mercoledì ci sarà la sfida di Coppa Italia contro l'Empoli e lunedì prossimo la trasferta del Bentegodi contro l'Hellas. Il match con i toscani potrà essere utile per permettere a chi ha giocato meno di accumulare minuti, senza disdegnare ovviamente la competizione con la Strega che punta senza mezzi termini al passaggio del turno.