Benevento, Inzaghi: "Avremmo meritato almeno il pareggio"

Il tecnico giallorosso: "Dobbiamo mantenere questo spirito. Alla squadra non posso dire nulla"

benevento inzaghi avremmo meritato almeno il pareggio
Benevento.  

E' un Inzaghi soddisfatto nonostante la sconfitta quello che ha commentato il derby ai microfoni di OffSide su Ottochannel 696: 

"Vedere il Napoli esultare in quel modo e perdere tempo nel finale, vuol dire che lo abbiamo fatto soffrire. Contro simili squadre devi fare la partita della vita e ci stavamo riuscendo. Purtroppo abbiamo pagato la giocata del campione, ma deve rimanere questo spirito perché alla squadra non posso chiedere di più. I subentrati sono andati tutti bene, ma è chiaro che quando metti gente come Politano e Petagna cambia molto. Per fare una partita positiva devi fare dei sacrifici incredibili. Un punto lo avremmo meritato, ma penso che tutto questo sia importante per il futuro e dovrà darci grande carica perché giocare contro Napoli e Roma quasi alla pari è molto importante". 

DI SERIO - "Di Serio è un ragazzo molto bravo. Non c'era Moncini e su questo ragazzo posso puntarci a occhi chiusi. Speravo che facesse gol e ci è andato anche vicino. Questa è una ulteriore soddisfazione di oggi. Non portiamo a casa punti, ma sicuro c'è grande consapevolezza". 

GATTUSO - "Anche Gattuso ha fatto cose egregie nel mondo del calcio. Mi fa piacere ciò che dice di me, ma i complimenti vanno a lui. L'importante è lavorare con umiltà e crescere giorno dopo giorno. Sono felice di fare ciò che amo". 

ATTEGGIAMENTO - "Sapevamo di mettere in preventivo la crescita degli esordienti. La squadra ha fatto molto bene, così come a Roma. Siamo sempre stati in partita, a parte con l'Inter che è stato un confronto particolare dopo aver subito il gol a freddo. Adesso abbiamo la Coppa Italia e due partite che sulla carta sono alla nostra portata: cercheremo di giocarcele nel modo migliore". 

COMPATTEZZA - "Abbiamo preso dei gol per delle ripartenze in cui c'erano troppi calciatori alti. Oggi siamo stati compatti, con l'intento di chiudere tutte le linee di passaggio e sperare in qualche ripartenza. Di volta in volta cercheremo di capire l'avversario, esaltando le nostre caratteristiche e limitare i loro pregi". 

PROSSIMI IMPEGNI - "Teniamo tanto alla Coppa Italia. Qualcuno riposerà e ci sarà spazio per coloro che hanno tenuto minore minutaggio fino a questo momento. Poi al Verona penseremo da giovedì".