Curva Sud Benevento, striscione per la piccola Melissa

Gli ultras giallorossi sono scesi in campo per la neonata di Monopoli affetta da atrofia muscolare

curva sud benevento striscione per la piccola melissa
Benevento.  

Gli ultras della Curva Sud hanno esposto uno striscione nei pressi del Ciro Vigorito dedicato alla piccola Melissa, neonata di Monopoli affetta da atrofia muscolare spinale. I sostenitori giallorossi hanno preso parte all'iniziativa intrapresa dalle tifoserie della Campania e sono scesi in campo fattivamente. Lo scopo è spiegato nel dettaglio nella seguente nota:

Normalità, salute, famiglia: parole che mai come in questo momento hanno per ciascuno di noi un significato nuovo e più profondo.
Parole che per alcuni hanno un carattere ancora più precario ed incerto.
Per chi come Melissa Nigri e la sua famiglia, il futuro purtroppo si presenta incerto e pieno di difficoltà, Melissa è una neonata di Monopoli affetta da atrofia muscolare spinale (Sma) di tipo 1.
La forma più aggressiva che colpisce le cellule nervose del midollo spinale, causando il progressivo indebolimento dell'apparato muscolare, il tutto con conseguenze irreparabili, fino a provocare la morte di chi ne è colpito.
L'unica speranza per Melissa è un farmaco, lo Zolgensma, che viene somministrato gratuitamente se la patologia viene individuata entro il sesto mese di vita.
Purtroppo a Melissa la patologia è stata diagnosticata in ritardo, senza voler sottolineare i perché, ed è per questo che i suoi genitori si sono ritrovati a dover acquistare questo farmaco per dare una speranza alla loro bambina.
Come spesso accade, quando in ballo ci sono le esigenze dei più sfortunati, dei più deboli, dei dimenticati, allora si mette in moto il grande cuore degli Ultras...
Oggi varie piazze campane, piazze Ultras, tutte diverse tra loro, spesso rivali fra loro, sono insieme, uniti ed hanno avvertito la necessità di fare qualcosa, di dare una minima speranza, un apporto alla piccola Melissa.
L'unico modo per aiutare questo angelo, è aiutare economicamente la famiglia, visti i costi esorbitanti del farmaco di cui la piccola ha bisogno (si parla di somme vicine ai due milioni).
Oggi Melissa ha 9 mesi, e per continuare a sperare ha bisogno di tutti noi, è una corsa contro il tempo, e per vincere la sua battaglia lei ha bisogno di noi e noi abbiamo bisogno di correre tutti insieme per poterle dare una mano in maniera concreta...
NULLA DI CIÒ CHE FAI PER UN BAMBINO È SPRECATO...AIUTIAMO TUTTI MELISSA!!!