Benevento in trincea, ma Ilicic fa il marziano: 1-4 Atalanta

Lo sloveno superlativo al "Vigorito". Non basta il momentaneo pari di Sau su assist di Pastina

benevento in trincea ma ilicic fa il marziano 1 4 atalanta
Benevento.  

L'aveva rimessa in piedi, il Benevento, dopo essere andato al riposo in svantaggio per effetto del gol alla mezz'ora di un marziano in nerazzurro, Ilicic, favorito da una deviazione di Glik. Nella ripresa, assist di Pastina, diciannovenne di Battipaglia all'esordio in Serie A, in campo da solo cinque minuti, e gol di Sau. Poi un uno-due micidiale della Dea, firmato indirettamente dal solito Ilicic, che nel primo tempo aveva pure centrato un palo: serpentina e tiro a giro respinto, a propiziare il tap-in di Toloi; pennellata magistrare per Zapata, prima del gol del definitivo 1-4 firmato, nel finale, dal subentrato Muriel. Fondamentale Montipò per evitare un passivo più pesante, ma resta la consapevolezza che il percorso di crescita del Benevento, anche nel palesare la capacità di saper soffrire contro avversari di assoluto spessore, continua. Al di là della battuta d'arresto contro una squadra piena di talento. Resta, in attesa di Spezia - Sampdoria e Genoa - Bologna, il lusinghiero decimo posto. Stop dopo il blitz alla Sardegna Arena per la strega. Terza vittoria di fila per gli orobici che irrompono in zona Champions.

Al "Vigorito" Benevento - Atalanta, valida per la diciassettesima giornata di Serie A. Rileggi la cronaca testuale in tempo reale di Ottopagine.it.

Il tabellino.

Benevento - Atalanta 1-4

Marcatori: pt 30' Ilicic; st 5' Sau, 24' Toloi, 26' Zapata, 41' Muriel.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Glik, Barba, Foulon (1' st Pastina); Dabo (13' Hetemaj), Schiattarella, Ionita (35' st Del Pinto); Improta, Sau (13' st Di Serio); Lapadula (13' st R. Insigne). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Basit, Masella. All.: F. Inzaghi.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler (43' st Depaoli), Gosens (28' st Maehle); Pessina (19' st Malinovskyi); Ilicic (43' st Miranchuk), Zapata (28' st Muriel). A disp.: Sportiello, Rossi, Sutalo, Djimsiti, Ruggeri, Caldara, Lammers. All.: Gasperini.

Arbitro: Manganiello della sezione di Pinerolo. Assistenti di linea: Villa della sezione di Rimini e Mokhtar della sezione di Lecco. Quarto uomo: Camplone della sezione di Pescara. VAR: Calvarese della sezione di Teramo. AVAR: Longo della sezione di Paola.

Note: Ammoniti: De Roon, Foulon, Palomino, Lapadula e De Roon per gioco falloso. Angoli: 1-9. Recupero: pt 0'; st 3'.

Secondo tempo

48' - Finisce qui. Benevento - Atalanta 1-4.

45' - Tre minuti di recupero.

44' - Montipò continua a sfoderare parate. Fermato Hateboer.

43' - Doppio cambio per l'Atalanta. Miranchuk e Depaoli per Ilicic e Freuler.

41' - Quarto gol dell'Atalanta. Malinovskyi tocca per Muriel, che rientra sul destro e trova il palo lungo alla sinistra di Montipò.

39' - Muriel vola via in contropiede, lanciato dal solito Ilicic, e tira. Montipò si salva coi piedi in calcio d'angolo.

38' - Tiro-cross deviato da Barba, Hateboer non arriva sul pallone.

35' - Cambio per il Benevento. Esordio stagionale per Del Pinto, che rileva Ionita.

34' - Il Benevento ha accusato l'uno-due della Dea, Muriel sfiora il poker alzando con la punta sopra la traversa.

30' - Doppia chance per Hateboer, Montipò neutralizza la prima battuta a rete, poi l'olandese spara altro sulla traversa.

28' - Due cambi per l'Atalanta. Gosens (arrabbiato per la sostituzione) e Zapata fanno posto a Mahele e Muriel.

26' - Terzo gol dell'Atalanta. Ilicic è devastante, cross col contagiri, dalla destra, per Zapata che con il piatto mette alle spalle di Montipò.

24' - Atalanta in vantaggio. Slalom di Ilicic, tra quattro avversari, sinistor a giro parato da Montipò, tap-in vincente di Toloi, dimenticato da Maggio.

22' - Cross di Gosens, Zapata non riesce a toccare il pallone.

21' - Conclusione dal limite dell'area di rigore di Gosens, para Montipò.

19' - Cambio per l'Atalanta. Fuori Pessina, dentro Malinovskyi. Ilicic torna a destra.

17' - Che bravo, Di Serio. Aggancio volante, Romero lo chiude in calcio d'angolo. Brillano i giovani del vivaio giallorosso, senza paura al cospetto dell'Atalanta e nel massimo campionato italiano.

16' - Fallo tattico di Schiattarella, graziato da Manganiello.

13' - Triplo cambio per il Benevento, fuori Dabo, Sau e Lapadula, dentro Hetemaj, Di Serio e Roberto Insigne. L'assetto tattico resta il 5-3-2 in fase di non possesso.

11' - Ammonito Dabo per una gomitata a De Roon in uno scontro aereo.

9' - Annullato un gol a Zapata. Assist di Pessina, rete del colombiano, non convoladitata per fuorigioco.

8' - Braccio largo di Lapadula  su Romero. Ammonita la punta della strega.

5' - Il pareggio del Benevento. Esordio da favola per Pastina, che pennella un gran cross dalla trequarti sul secondo palo, irrompe Sau che insacca in scivolata alle spalle di Gollini. Secondo gol consecutivo per l'attaccante sardo.

3' - Zapata pesca in area Freuler, Barba è provvidenziale nell'opposizione che facilita la presa di Montipò.

2' - Pessina per Zapata, che vede e serve Toloi. A due passi da Montipò il brasiliano conclude a lato.

1' - Si riparte con un cambio nel Benevento. Scocca l'ora dell'esordio in Serie A di Christian Pastina, diciannovenne di Battipaglia. Entra al posto di Foulon, con Barba che scala al centro della difesa.

Primo tempo

45' - Si va al riposo senza recupero. Benevento - Atalanta 0-1, gol di Ilicic, migliore in campo per distacco, alla mezz'ora.

45' - Zapata si mette in proprio e calcia, bravo Montipò a respingere la conclusione, seppur centrale.

44' - Fallo di Glik in attacco su Palomino sugli sviluppi di una punizione guadagnata da Lapadula.

42' - Palo dell'Atalanta. Ilicic fenomenale, sinistro a giro dal limite dell'area di rigore, Montipò, coperto, si tuffa. La palla si schianta sul palo alla sua sinistra, poi il gioco viene fermato per una posizione di offside.

41' - Fallo di Dabo su Ilicic, punizione dal limite dell'area di rigore.

40' - Netto predominio dell'Atalanta in termini di possesso palla e occasioni da rete create. Il Benevento tiene botta, pur rischiando come inevitabile che sia.

38' - Pessina raccoglie una corta respinta della difesa sannita sugli sviluppi di un calcio d'angolo, palla alta sulla traversa.

34' - Lapadula manca l'aggancio, si sarebbe ritrovato a tu per tu con Gollini.

33' - Gosens rischia l'ammonizione per un entrata dura su Improta.

32' - Zapata s'incunea in area di rigore, Montipò si fionda sui suoi piedi impedendogli la battuta a rete.

30' - Atalanta in vantaggio. Ilicic entra in area, salta due uomini e prova a chiudere sul primo palo. Glik tocca il pallone mettendo fuori causa Montipò.

30' - Lapadula salta Romero, vede Gollini fuori dai pali e prova a scavalcarlo, ma il tiro è a mezza altezza e l'estremo difensore degli orobici lo blocca a terra rinculando.

29' - Sinistro a giro di Ilicic, palla deviata da Barba. Si ripartirà con un calcio d'angolo. Allontana il Benevento.

27' - Ilicic per Freuler, fa buona guardia, in uscita, Montipò.

26' - Ammonito Palomino per fallo tattico su Improta.

26' - Scontro tra Pessina e Barba, resta momentaneamente a terra il difensore del Benevento.

25' - Glik chiude su Pessina facendo valere la sua stazza fisica.

24' - Dabo ci prova, tiro rintuzzato, Foulon aggancia Ilicic per impedirgli di girarsi e ripartire. Cartellino giallo.

19' - Atalanta a un passo dal vantaggio. Altra gran palla pennellata sul secondo palo da Ilicic, straripante; Zapata è tutto solo ma sbaglia. Colpo di testa sul fondo.

17' - De Roon ammonito per fallo su Lapadula, stoppata in contropiede.

15' - Chiusura di Foulon su Ilicic. Il belga rischia grosso con il ginocchio sinistro, che si pianta  per un istante sul terreno. Zoppica, Foulon, ma non sembra nulla di grave.

14' - Tiro-cross di Hateboer, respinge coi piedi Montipò.

12' - Atalanta percicolosa. Gosens impegna severamente Montipò, bravo a distendersi e a neutralizzare il sinistro piazzato poco dentro l'area di rigore.

11' - Maggio colpito da un pestone di Freuler. Nessuna conseguenza, si riprende a giocare.

10' - Zapata entra in area di rigore, Manganiello lo ferma per un'evidente spallata, ai danni di Maggio, con cui se ne era liberato.

7' - Il Benevento con il 5-3-2 in fase di non possesso. Improta cursore di fascia destra e Maggio difensore centrale.

6' - Dabo si oppone con il corpo a una conclusione volante di Ilicic sugli sviluppi del corner guadagnato poco prima.

5' - Punizione battuta da Ilicic, palla di poco a lato. Ultimo tocco di Glik, che con fair play segnala all'arbitro Manganiello di aver toccato il pallone. Calcio d'angolo per la Dea.

3' - Foulon rischia l'ammonizione per una trattenuta ai danni di Ilicic, scatenato in questo avvio di gara.

2' - Atalanta vicina al vantaggio. Ilicic premia con un tocco morbido un taglio di Gosens, che a due passi da Montipò incrocia al volo, in spaccata, non trovando lo specchio della porta per questione di centimetri.

1' - Partiti.

0' - Tutto pronto per il calcio d'inizio di Benevento - Atalanta. Pioggia battente sul manto erboso dello stadio "Vigorito", che sta reggendo alle precipitazioni.

Le formazioni ufficiali

Inzaghi preferisce Sau a Caprari, che si accomoda, a sorpresa, in tribuna. Maggio presidia la fascia destra permettendo a Improta di supportare l'unica punta Lapadula proprio con Sau. Dabo gioca al posto di Hetemaj, non al top. Nell'Atalanta detro a sorpresa Palomino in difesa. Pessina funge da trequartista alle spalle di ilicic e Zapata.

Pre-partita

Tre vittorie nelle ultime quattro partite, a fronte di una sola sconfitta, contro la capolista Milan. Il Benevento non vuole fermarsi e, dopo il blitz (1-2) alla Sardegna Arena, contro il Cagliari, arriva con il rassicurante margine di 9 punti di vantaggio sul Parma, terzultimo; non di meno con il lusinghiero decimo posto in classifica, alla sfida al “Vigorito” (ore 15) contro l’Atalanta. In caso di successo la strega aggancerebbe, almeno per una sera, l'Hellas Verona, impegnato domani, alle 15, al “Bentegodi” contro il Crotone, portandosi a -4 dagli orobici, a oggi settimi. La Dea è l'ennesimo tabù da sfatare. I nerazzurri hanno vinto in occasione di entrambi i precedenti in Serie A: 1-0 nel novembre 2017 a Bergamo e 3-0 nell’aprile 2018 a Benevento. Emergenza in difesa per Inzaghi, con Tuia che è andato ad aggiungersi al lungo elenco degli indisponibili. Caprari dovrebbe essere preferito a Sau in attacco. Con Gomez in procinto di essere ceduto, Gasperini è pronto ad affidarsi al tandem Ilicic - Zapata.

Elaborazione grafica: Giuseppe Andrita.