«Contava vincere e ci siamo riusciti»

Gallo soddisfatto per i tre punti che rilanciano il Ponte in chiave salvezza diretta

contava vincere e ci siamo riusciti
Ponte.  

Un sospiro di sollievo. E' la prima cosa che fa mister Gallo alla fine della sfida tra Ponte 98 e Solopaca. La tensione è stata tanta, Fabio Di Sauro ha preferito sbollirla da altra parte. Palcoscenico per l'allenatore in seconda dei giallorossi che ci tiene subito a precisare una cosa, la più importante.

“Non importa come arrivano, se abbiamo giocato bene o male, la prima cosa da dire è che in gare del genere conta portare a casa la vittoria e, seppur a fatica, ci siamo riusciti”.

Considerazione giusta, poi si può parlare di una sfida nella quale il Ponte non si è espresso come sa, o meglio lo ha fatto solo per un tempo, il secondo, perchè il primo lo ha regalato all'avversaria e si è lasciato imbrigliare da una squadra che ha trovato nel fuorigioco la sua arma migliore e preferita.

“Gara dai due volti. Nella prima frazione di gioco abbiamo giocato male. Troppi lanci lunghi che hanno facilitato la squadra che si è difesa. Certo il Solopaca ci ha messo grande attenzione e grande voglia meritando di chiudere il primo tempo sullo zero a zero. Nella ripresa la musica è cambiata. L'inserimento di Rafdi ci ha dato più peso in avanti, ha catalizzato su di se tutti i palloni lanciati dalle retrovie. Nel primo tempo non ne prendevamo uno, nella ripresa invece, con Rafdi, siamo riusciti a spizzarli per gli esterni. E abbiamo cominciato a creare pericoli rischiando di segnare anche prima della rete di Masone”.

Una vittoria fondamentale per il Ponte 98, la cui situazione di classifica, adesso migliora.

“Dobbiamo cercare di dare il massimo per arrivare alla salvezza diretta ed evitare i play out. Possiamo riuscirci solo a patto di non sbagliare l'approccio alle sfide, altrimenti rischiamo di farci male. La strada intrapresa è giusta. Ora puntiamo a migliorarci anche fuori casa”.

di Fabio Tarallo