Nuoto Paralimpico: Boni tricolore con il pensiero a Tokyo

Il campione del Caravaggio Sporting Village di Napoli ha vinto quattro ori tricolore

nuoto paralimpico boni tricolore con il pensiero a tokyo
Napoli.  

Quattro medaglie d'oro per cominciare la stagione più importante, quella che porterà alle Paralimpiadi di Tokyo dal 25 agosto al 6 settembre. Un chiodo fisso per Vincenzo Boni che non vuole lasciare nulla al caso. Anche ai tricolori in vasca corta di Portici, il nuotatore del Caravaggio Sporting Village e delle Fiamme Oro non ha perso l'occasione per confermare di essere l'S3 più forte d'Italia.

“Ho fatto il compitino” ci ha raccontato sorridente. “Non ho spinto più di tanto, ho seguito le indicazione del mio tecnico Alessio Sigillo perché queste, per chi punta a gare internazionali come me, sono solo tappe di passaggio. Ogni competizione è importante, provo sempre a raggiungere il miglior risultato possibile ma abbiamo da poco iniziato la preparazione”.

Proprio per questo i tempi lasciano il tempo che trovano. Vincenzo è già concentrato su quello che c'è da fare per arrivare al meglio della condizione nell'appuntamento che ha fissato come principale obiettivo. “Nonostante le poche settimane di preparazione posso dire di essere soddisfatto. Ora però resettiamo tutto. Mandiamo queste gare in archivio e cominceremo a lavorare per l'appuntamento di Lignano Sabbiadoro dal 27 febbraio”.

Boni sarà in gara nelle World Series, gara internazionale dove si potrà confrontare con atleti di rango. Alcuni di loro saranno i suoi avversari agli Europei di Funchal in Portogallo a maggio e anche ai giochi paralimpici. “In quell'occasione capiremo a che punto è la nostra preparazione e se le modifiche fatte stanno dando i suoi frutti. Il confronto in vasca lunga con avversari di livello è fondamentale”. Motivato e deciso. Portici è archiviata. Si torna a macinare km in vasca per inseguire il sogno di una nuova medaglia paralimpica.