Sci, una campana trionfa in Spagna

Francesca Carolli ha vinto l'oro nel Parallelo dell’Opa Cup FIS Children

sci una campana trionfa in spagna
Napoli.  

Oggi è arrivato finalmente l’oro internazionale per Francesca Carolli che nel Parallelo dell’Opa Cup, FIS Children, in Spagna ha vinto con la squadra tricolore il team event in finale contro l’Austria. Una trasferta emozionante e indimenticabile per la sciatrice del Comitato Campano, che nei giorni scorsi ha sfiorato per ben due volte il podio, ma che podio…. Francesca Carolli è tra le migliori sciatrici del mondo under 16 e ormai su questo non ci sono più dubbi.

“L’ultima gara è stata la più emozionante, ma anche la più divertente - ha raccontato Chicca al traguardo - Le squadre erano tutte molto forti con alcuni atleti che avevamo già incontrato all’Alpe Cimbra a Folgaria. Ma l’abbiamo spuntata noi.” L’atleta di origini abruzzesi, che veste i colori del Sai Napoli, nei giorni precedenti si è classificata al quarto posto sia in SuperG, sia in Slalom Gigante, ma con distacchi minimi in entrambe le gare ed è stata sempre la migliore delle italiane della squadra. 

Diciamo che con le austriache aveva un conto in sospeso. Nella prima gara solo 9 centesimi di secondo le hanno impedito di conquistare il bronzo con un distacco dalla prima classificata, l’austriaca Victoria Buergler, di soli 63 centesimi. Nel Gigante l’Austria ha conquistato l’intero podio, ma ‘Chicca’, a poco più di mezzo secondo è lì a tallonare le vincitrici e, comunque, sempre prima delle italiane.Oggi è arrivato finalmente l’oro internazionale per Francesca Carolli che nel Parallelo dell’Opa Cup, FIS Children, in Spagna ha vinto con la squadra tricolore il team event in finale contro l’Austria.

Una trasferta emozionante e indimenticabile per la sciatrice del Comitato Campano, che nei giorni scorsi ha sfiorato per ben due volte il podio, ma che podio…. Francesca Carolli è tra le migliori sciatrici del mondo under 16 e ormai su questo non ci sono più dubbi.

“L’ultima gara è stata la più emozionante, ma anche la più divertente - ha raccontato Chicca al traguardo - Le squadre erano tutte molto forti con alcuni atleti che avevamo già incontrato all’Alpe Cimbra a Folgaria. Ma l’abbiamo spuntata noi.”

L’atleta di origini abruzzesi, che veste i colori del Sai Napoli, nei giorni precedenti si è classificata al quarto posto sia in SuperG, sia in Slalom Gigante, ma con distacchi minimi in entrambe le gare ed è stata sempre la migliore delle italiane della squadra. 

Diciamo che con le austriache aveva un conto in sospeso. Nella prima gara solo 9 centesimi di secondo le hanno impedito di conquistare il bronzo con un distacco dalla prima classificata, l’austriaca Victoria Buergler, di soli 63 centesimi. Nel Gigante l’Austria ha conquistato l’intero podio, ma ‘Chicca’, a poco più di mezzo secondo è lì a tallonare le vincitrici e, comunque, sempre prima delle italiane.